Se un docente decide di vivere da clochard

|




Ribera, presentato il romanzo di Roberto Piparo e Pippo Provenzano “Una vita nascosta”

A Ribera, alla “Libera Accademia Sociale”, è stato presentato il romanzo “Una vita nascosta” di Roberto Piparo, attore, poeta, scrittore, operatore culturale e Pippo Provenzano, docente in pensione.

Sul romanzo si è soffermata la professoressa Giovanna Quartararo, docente dell’IISS “Francesco Crispi” di Ribera, che ha sottolineato tra l’altro il valore culturale e sociale dell’opera “scritta a quattro mani” e che propone  la vicenda umana di un docente che, a seguito di un evento drammatico, avvenuto nella scuola dove insegna, decide di vivere da clochard, con tutti i rischi che questo comporta, finchè non incontra una psicologa che si prende cura di lui cercando di riportarlo ad una condizione di normalità.

Brani del romanzo sono stati letti da Roberto Piparo. L’incontro è stato coordinato dal giornalista Totò Castelli, che, aprendo i lavori si è soffermato tra l’altro su alcuni personaggi famosi che hanno vissuto da clochard e su alcuni recenti fatti di cronaca nei quali clochard o “barboni”, come normalmente vengono definite queste persone, che scelgono di vivere in  strada, sono state vittime di morte violenta ad opera spesso di balordi  o di morti improvvise per condizioni climatiche avverse.

Nelle foto alcuni momenti dell’incontro

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *