Se le piastrine aumentano

|




Trombocitosi, la diagnosi non è sempre facile. Non trascurare i sintomi. Le cause.

Piastrine alte

Piastrine alte

I trombociti, comunemente conosciuti come piastrine, non sono delle cellule, ma elementi prodotti dal midollo osseo.

La principale funzione delle piastrine è il blocco delle emorragie e dunque della regolazione dell’emostasi. Tutte le volte per esempio, che ci tagliamo e si verifica una fuoriuscita di sangue, le piastrine sono lì pronte ad accorrere e come degli abili muratori costruiscono un muro tale da arrestare la perdita anche esigua di sangue dopo qualche secondo. Ecco perchè quando effettuiamo un prelievo di sangue dal braccio per esami emato-chmici di controllo presso i laboratorii o gli ospedali, non dobbiamo strofinare energicamente il batuffolo di cotone imbevuto di alcool nel punto in cui l’ago è entrato in vena, poichè distruggiamo il lavoro meticoloso fatto dalle piastrine per costruire in breve tempo quel “muro” di chiusura cioè un  corretto fisiologico processo di coagulazione del sangue nel punto della lesione di qualsiasi entità essa sia.

Fisiologicamente in un decimetro cubo di sangue, pari ad un litro, che circola nel nostro corpo, sono presenti dalle 150.000.000.000 alle 450.000.000.000 piastrine; però il numero delle piastrine, in alcuni casi, può aumentare ed in questo caso si parla, in termini medici, di “trombocitosi”.

L’aumento può durare alcuni giorni, minuti, oppure ore e può accadere a causa di uno stress fisico o psichico molto forte o scaturire da un aumento cronico, ma in quest’ultimo caso ci troviamo di fronte a patologie serie e piuttosto gravi.  Le malattie legate all’aumento delle piastrine nel sangue, sono denominate: “trombocitosi primaria” e “trombocitosi secondaria”.

La trombocitosi primaria è una particolare condizione clinica nella quale non esiste una vera e propria causa inducente, per cui esclusivamente attribuita alle stesse cellule del midollo responsabili della produzione in eccesso delle piastrine. Sono delle malattie cosi dette “mieloproliferative”, ossia malattie causate da una produzione anormala del numero delle piastrine. Ricordiamo alcune di queste malattie:  la policitemia vera, malattia in cui le cellule staminali iniziano a produrre in modo incontrollato globuli rossi, globuli bianchi e piastrine; la leucemia mieloide cronica, causata da un’alterazione cromosomica che si traduce in una maggiore produzione degli elementi del sangue e quindi delle piastrine; anemia sideroblastica, malattia in cui la cellula emopoietica matura con alterazioni morfologiche tali da renderla inefficace nelle sue funzioni.

La “trombocitosi secondaria” invece è conseguenza, a differenza della primaria, di una causa inducente, pertanto rimossa la causa, le piastrine in poco tempo rientrano numericamente nei limiti fisiologici. Alcuni esempi: a seguito di sforzi fisici o un dolore o uno spavento e dunque a seguito di un intenso stress, aumenta l’adrenalina in circolo. L’adrenalina in circolo, stimola la milza e i polmoni  a produrre più piastrine.

Le perdite di sangue, cioè le emorragie, stimolano il midollo a produrre più piastrine e considerata la loro funzione di tamponamento, è comprensibile. Danni ai tessuti corporei a seguito di traumi o nelle donne dopo il parto oppure  interventi chirurgici, fra le condizioni che innescano una reazione fisiologica dell’organismo tale da far aumentare il numero delle piastrine in circolo per prevenire una eventuale emorragia. Vi rendete conto cosa prevede e preserva il nostro organismo? Eccezionale!

Le terapie farmacologiche, di tipo steroideo anzitutto, possono essere causa di aumento delle piastrine oppure le infezioni batteriche dell’apparato respiratorio, dell’apparato urogenitale e dell’apparato gastroenterico.

Simona Carisi

Nelle carenze di vitamina B 12 e acido folico le piastrine possono aumentare per effetto compensatorio ed aumentano anche nelle anemie caratterizzate da carenza di ferro, o nelle anemie emolitiche croniche, in cui i globuli rossi vengono distrutti più velocemente rispetto alla norma, norma che è di circa 120 giorni per i globuli rossi; nelle malattie infiammatorie su base autoimmune, come quelle intestinali o di tipo reumatico; fra queste ricordiamo: l’artrite reumatoide, la colite ulcerosa, il morbo di Crhon. Ovviamente non dobbiamo dimenticare un mal funzionamento della milza se ricordiamo che la milza trattiene  oltre il 60% delle piastrine prodotte, oppure la rimozione chirurgica della stessa e dunque la sua assenza.

La diagnosi della trombocitopenia non è cosa semplice, anche perché, il più delle volte, non vi è sintomatologia manifesta e ci si accorge di avere le piastrine aumentate nel loro numero, soprattutto nel caso degli aumenti transitori, solo casualmente, a seguito di un banale prelievo di sangue di routine, cioè  di controllo. E’ chiaro che dopo averlo scoperto, bisogna ripetere più volte l’ emocromo nei giorni a venire, per escludere il fatto transitorio. Se il dato, invece, dovesse essere confermato dopo più prelievi nei vari giorni, lo specialista richiederà un prelievo del midollo osseo per capire se il problema risiede nelle cellule staminali o è di natura neoplastica.

I sintomi in genere possono riconoscersi nel mal di testa, ipertensione arteriosa, vertigini, prurito, arrossamento cutanei del viso, mancanza di forze, pallore; ovviamente questi sintomi sono riconducibili alle forme gravi legate a patologie severe.

Altri articoli della stessa

3 Responses to Se le piastrine aumentano

  1. alberto pisotti Rispondi

    19/07/2016 a 14:44

    buon giorno sono molto ansioso dopo avere fatto dei controlli ho questi valori globuli rossi1000 vlobuli bianchi 5.25 emkoglobina 15.5ematrocrito 45.5mcv87 mch29.5mchc34.1rdw13.6rdw43.3neutrofili63.2 linfociti27.2monociti6.1 esinofili2.6 basofili 6.32 neutrofili6.32linfociti 2.72 monociti0.61 piastrine 551 mpv11 il dott mi ha dato della cardioaspirina per le piastrine sono un po preoccupato cosa pu causare questo aumento delle piastrine grazie

  2. Eleonora Rispondi

    04/11/2018 a 17:27

    Buon giorno sono una mamma di 32 anni e sono molto preoccupata… ho i valori del sangue sballati eritrociti 3.98
    Emoglobina87
    Ematocrito 29,6
    Volume cellulare 74.4
    Contenuto medio di hb 21’9
    Concentr medio di hb 29’4
    Indice di anisocitosi 16,7
    Piastrine 626
    La mia ematologa ha detto che è perché mi manca il ferro e di far trasfusioni
    Ma è normale che io abbia tutto questo prurito per tutto il corpo apparte il mal di testa

  3. Veronika kosiqi Rispondi

    07/02/2019 a 12:45

    Buongiorno sono una mamma preoccupata mio figlio ha i piastrini 689 il Pediatra mi ha consigliato di fare un visita a Napoli nell ospedale pasuillipo.voleva sapere se un situazione grave

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *