Scuola, la ripartenza a Sciacca. “Ma come? Con quali criticità?”

|




Conferenza di servizi promossa dal sindaco Valenti e dall’assessore all’Istruzione Mondino

Il sindaco di Sciacca Francesca Valenti

Come prepararsi al ritorno a scuola alla luce delle nuove normative introdotte in seguito all’emergenza Covid. E’ uno dei tanti interrogativi che si pongono in questo momento le scuole e le amministrazioni comunali.

A Sciacca il sindaco Francesca Valenti e l’assessore all’Istruzione Gisella Mondino hanno convocato, per martedì 14 luglio alle 16,30,  una conferenza di servizi con i sindaci del comprensorio, i dirigenti scolastici degli istituti superiori e le ditte dei pullman che assicurano le corse scolastich

“La pubblicazione del Documento per la pianificazione delle attività scolastiche anno scolastico 2020-21 – spiegano sindaco e assessore – pone non pochi interrogativi all’Amministrazione comunale di Sciacca che da giorni si sta occupando del censimento di aule e spazi, adeguamenti e riqualificazione di spazi per una didattica più complessa, gestione degli spazi e interventi a sostegno del diritto all’istruzione che, oggi più che mai, va garantito. A questi temi se ne aggiunge un altro: come conciliare le prescrizioni del Documento con il diritto allo studio degli alunni pendolari che frequentano gli Istituti scolastici superiori di Sciacca?”

“È chiaro ed evidente – aggiungono il sindaco Valenti e l’assessore Mondino – che, se i dati epidemiologici lo consentiranno, a settembre riprenderanno le attività scolastiche, educative e formative a condizione che vengano assicurate le misure contenutive e organizzative di prevenzione e protezione che le singole istituzioni scolastiche dovranno attuare e concordare con gli Enti competenti. Dispositivi personali, distanziamento fisico, igienizzazione dei luoghi di lavoro, flessibilità oraria, riconfigurazione delle classi, turni differenziati, entrate ed uscite differenziate… Ma come? Con quali criticità per la nostra Città e per il territorio che gravitano intorno all’importante offerta formativa di Sciacca?”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *