Scirocco. “Trasi u ventu de foddri”

|




Il vento folle porta un atomo d’amore dentro il cuore.

Foto di Annamaria Tedesco

Foto di Annamaria Tedesco

Finalmente è entrato, proprio adesso, a spazzare inutili carte, uno scirocco giocoso lieve, gravido di promesse d’estate, con lui la sabbia che s’abbatte su tutte le cose, dissolvendone i contorni; Niente più rette di pensieri al laser, niente focalizzazione assoluta, né matematica, nè disciplina di clichè ripetuti senza fine, come merce usata di rassegnazione.

“Trasì u ventu de foddri”, rosso che ondeggia involontario e solleva la maschera fissa sotto la pelle, là dove la carne è viva pronta a rispondere all’onda che sommerge il viso.” Finalmente arrivò ” lento sinuoso a scompaginare le cose di gravità offuscate e agevolare il volo forma di danza scomposta; allora lo lascio entrare e cerco una canzone e la trovo perchè…

Il vento folle porta un atomo d’amore dentro il cuore
“Hou hou hou fait le vent fou
Hou hou hou hou dans la harpe du houx
Hou hou hou fait le vent fou
Hou hou hou hou all’ombra dei sentieri”-Giuni Russo (vento folle)

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *