Sciacca, torna in scena “La chiave dell’Incanto”

|




La favola musicale, nata da un’idea di Angelo Pumilia, debutterà a fine luglio con la regia di Salvatore Monte

Torna in scena a Sciacca, dopo dieci anni, “La chiave dell’Incanto”, l’omaggio a Filippo Bentivegna, nato nel 1998 da un’idea di Angelo Pumilia. Ancora una volta, dunque, il castello incantato di Sciacca si trasformerà in un suggestivo palcoscenico teatrale.

La sceneggiatura – spiega Salvatore Monte, regista dello spettacolo –  prende il nome dall’oggetto più importante posseduto da Filippo Bentivegna, lo scettro in legno interamente intagliato dallo stesso che ne decretava il dominio del luogo. Brandendo orgogliosamente quel manufatto, “sua Maestà” Filippo Bentivegna, era solito dichiararsi sovrano del mondo intero”.

La favola musicale vanta le musiche del maestro Nicola Piovani. Scenografia della messa in scena sarà il giardino incantato nella sua interezza.

“Il cast – aggiunge Salvatore Monte –  reciterà per la meraviglia dei fruitori tre volte a sera. Il nuovo allestimento vanterà l’utilizzo di moderne tecnologie per regalare al pubblico emozioni nuove ed indimenticabili suggestioni.

Lo spettacolo debutterà a fine luglio. Nelle prossime settimane, durante una conferenza stampa, saranno resi noti tutti i dettagli dell’evento. Lo Spettacolo è prodotto in collaborazione con “Architetture di Eventi”, “Gt13” e “Cooperativa Agorà”

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *