Sciacca: Natale con Pirandello, Sciascia e Camilleri

|




A dare voce ai tre grandi scrittori, con la lettura di brani natalizi tratti da loro opere, sarà Raimondo Moncada. L’appuntamento oggi nella Sala Blasco del Palazzo Municipale

Sciascia e Camilleri in contrada Noce a Racalmuto

Storie di Natale. Storie di grandi scrittori, di autori agrigentini. Un Natale letterario quello proposto ancora una volta dalla biblioteca comunale “Aurelio Cassar” di Sciacca, con Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia e Andrea Camilleri.  

“Storie di Natale” è uno degli appuntamenti di oggi, domenica 22 dicembre, del calendario “Natale a Sciacca 2019” e l’ultimo, per quest’anno, del progetto di promozione alla lettura “Diamo voce ai libri”. Si terrà nella Sala Blasco del Palazzo Municipale, con inizio alle ore 19.

Raimondo Moncada

Le emozioni, le atmosfere, l’attesa del Natale, attraverso il racconto del premio Nobel di Girgenti-Agrigento Luigi Pirandello, del maestro di Regalpetra-Racalmuto Leonardo Sciascia e del maestro di Vigata-Porto Empedocle Andrea Camilleri. 

A dare voce ai tre grandi scrittori, con la lettura di brani natalizi tratti da loro opere, sarà Raimondo Moncada. Le introduzioni letterarie saranno di Gisella Mondino, assessore alla Cultura e insegnante di Lettere al Liceo Classico “Fazello”.

Un Natale diverso, dunque, raccontato con la sensibilità di tre straordinari interpreti del sentimento siciliano. Sciascia descrive il gelido Natale in una scuola elementare di Regalpetra; Camilleri ci racconta un Natale in tempesta nel mare tra Vigata e Fiacca; Pirandello ci narra il suo Natale nostalgico vissuto in Germania, distante dalla terra natia di cui, chiudendo gli occhi, sente nel vento “il suono lento nasale cadenzato d’una zampogna innanzi a un rustico altarino in una piazza della mia lontanissima città natale, nelle rigide sere della pia novena”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *