“Risponderò del mio operato nella prossima seduta del Consiglio Comunale”

|




Grotte, l’assessore Enzo Agnello replica alla richiesta di dimissioni del M5S. “Ritengo quella la sede più appropriata per rivendicare, in maniera chiara ed analitica – documenti alla mano – la legittimità delle mie scelte amministrative”.

L’assessore Enzo Agnello

Il Gruppo consiliare del M5S aveva chiesto le sue dimissioni da Assessore all’Ambiente e Urbanistica del Comune di Grotte, o al Sindaco di ritirare le deleghe, sostenendo che “dopo quasi un anno l’assessorato risulta a dir poco fallimentare e per molti aspetti peggiore rispetto all’amministrazione precedente, con nessun cambiamento all’orizzonte”.

Oggi arriva la replica di Enzo Agnello il quale scrive: “In merito alla richiesta di dimissioni e revoca delle deleghe formalizzata il 9 agosto scorso dal Gruppo Consiliare del M5S Grotte, sarò ben lieto di rispondere punto per punto del mio operato all’interno della prossima seduta del Consiglio Comunale: ritengo quella la sede più appropriata per rivendicare, in maniera chiara ed analitica – documenti alla mano – la legittimità delle mie scelte amministrative”.

“Colgo qui l’occasione – continua Agnello – per porre l’accento sui dati relativi agli ultimi dieci mesi di raccolta differenziata nel nostro Comune, dati significativi, che proiettano il Comune di Grotte tra i primi comuni della Sicilia, con risultati che superano le soglie dell’anno 2018. Il raggiungimento di questi ambiziosi obiettivi non sarebbe stato possibile senza la piena collaborazione della cittadinanza grottese; qualsiasi iniziativa amministrativa in questo settore risulterebbe poco efficace mancando il sostegno di ogni singolo cittadino. È necessario un lavoro costante, quotidiano, un impegno che assuma i caratteri della partecipazione dal basso e della condivisione delle politiche ambientali di concerto con tutti i cittadini. È su questa strada – conclude l’Assessore Enzo Agnello – che continuerò ad operare, con impegno e serietà”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *