Realmonte, nei coiffeur ritorna la musica delle antiche sale da barba

|




In una elegante parrucchieria del paese, conosciuto al mondo per la Scala dei Turchi, quattro musicisti hanno fatto riavvolgere il nastro del tempo, riportando i presenti ad una Sicilia delle barberie che non c’è più.

Oggi si chiamano Coiffeur con tanto di insegne luminose, eleganza negli arredi, tv e radio sintonizzati su canali musicali preferibilmente con musica straniera. E i clienti, in attesa del taglio o anche della pulizia del viso ( molti oggi sono pure saloni di estetica) con gli smartphone sono collegati ai social. A chattare con altri. Tra il rumore del phono e la radio ad alto volume nelle parrucchierie per uomo di oggi non si “intavolano” più le discussioni di una volta, tra pettegolezzi di paese, discussioni politiche e sportive, dove tutti erano probabili sindaci o sicuri allenatori di calcio.

I coiffeur di oggi ieri erano le mitiche sale da barba e nelle insegne di legno c’era incisa una semplice scritta:” Salone”. E la sera, con il pavimento pieno di capelli tagliati, con il profumo di lacca spruzzata o dei dopobarba “pompati” sul viso, i saloni diventavano sale di incisione, con barbieri e clienti musicisti. Ad improvvisare concerti, performance musicali che intrattenevano clienti e passanti. Strumenti a corda, a fiato e a percussioni e magari qualche intonato a dare voce ai ritmi delle mazurke.

E’ uno spaccato di storia delle barberie siciliane, dove la musica si abbinava alle partite a dama, dove sui tavoli trovavi qualche quotidiano e a fine anno il calendarietto profumato con belle ragazze seminude in bella mostra, che ti presentavano un pianeta femminile diverso da quello che ti attendeva a casa.

E ieri sera a Realmonte, paese conosciuto al mondo per la Scala dei Turchi, in un elegante parrucchieria del centro quattro musicisti hanno fatto riavvolgere il nastro del tempo, riportando i presenti ad una Sicilia delle barberie che non c’è più.

Nel salone del maestro Pietro Puccio in Piazza Vecchia, i  musicisti Lillo Marino, Giuseppe Marino, Enzo Cottone e Giuseppe Cottone hanno dato vita alle musiche dei saloni, con valzer, manzurcke e suoni del tempo. Oltre ai clienti erano presenti anche il Sindaco di Realmonte Calogero Zicari e l’ex sindaco Piero Puccio, che hanno apprezzato il momento musicale che ha riportato Realmonte agli anni antichi, dove gli anziani dopo la passeggiata a Carricacina andavano a deliziarsi con la musica dei saloni. Mentre i vecchi barbieri radevano il volto degli uomini con le classiche lame da barba “pulite” sulle schedine del totocalcio non giocate.

Altri articoli della stessa

3 Responses to Realmonte, nei coiffeur ritorna la musica delle antiche sale da barba

  1. Giuseppe Duminuco Rispondi

    07/01/2019 a 13:54

    Io, figlio nipote e pronipote della famiglia di barbieri Duminuco, di Montedoro, non posso che apprezzare e ringraziare questo barbiere e questi musicisti per una iniziativa così carica di emozione e ricordi.
    Anche se io e miei fratelli siamo andati via dal paese per svolgere altre professioni, in fondo al cuore ci sentiamo di appartenete a questa categoria e a chi rinnova queste tradizioni.
    Grazie e spero che ancora altre volte
    vorrete donarci momenti simili.
    Cordiali saluti ed auguri
    Giuseppe Duminuco

  2. Nicolò Rispondi

    07/01/2019 a 17:17

    Condivido quanto detto dal mio amico Pippo che, da bravo musicista dilettante, ha apprezzato doppiamente l’iniziativa, anche alla vista del mandolino, strumento destinato all’oblio.

  3. Lillo Marino Rispondi

    11/01/2019 a 13:18

    Grazie per le belle parole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *