Racalmuto, torna la Festa del Monte

da | 8 Mag 22

Dopo due anni di pausa c’è tanta attesa per la festa più amata dai racalmutesi. Si svolgerà la seconda settimana di luglio. Primi incontri tra il Comitato e i rappresentanti del Comune e delle Associazioni. In corso il Mese Mariano dedicato alla Madonna del Monte

Il mese mariano a Racalmuto, dedicato alla Madonna del Monte, anche quest’anno, sin dal primi giorni di maggio, registra un notevole afflusso di fedeli che ogni giorno si recano in santuario.

Un continuo via vai di fedeli rinnova l’antica tradizione che vuole le origini della celebrazione del Mese di Maggio nel Settecento, come scrisse il gesuita Girolamo M. Morreale nel suo libro Maria SS. del Monte di Racalmuto. Ma fu Padre Calogero Giudice a dare vitalità al mese mariano disponendo diverse messe durante la giornata per dare a tutti la possibilità di partecipare. Tradizione che si intensificò nell’Ottocento, quando anche la festa del Monte assunse un valore assai particolare per i cittadini di Racalmuto.

“Come sempre tutti, giovani e meno giovani, vengono sotto l’altare della Madonna. Ho visto tante generazioni passare da qui, con la stessa fede e tutti con gli occhi puntati al volto della madre che veglia su questo popolo sempre, anche in periodi tristi come quello che viviamo nel mondo cin la pandemia e le guerre”, ci dice Don Luigi Mattina, rettore del santuario.

Ieri sera si è svolto il consueto appuntamento dedicato alla Congregazione Maria SS. del Monte. Nel corso della celebrazione eucaristica sono stati presentati i nuovi congregati e sono stati ricordati i defunti componenti della secolare Congregazione.

L’associazione “Cero dei Borgesi”, invece, ha annunciato che il prossimo 30 maggio, alle 19, si terrà la celebrazione della tradizionale messa di ringraziamento da parte dei burgisi che il 13 maggio sera s’incontreranno all’anfiteatro “Eugenio Messana” per l’approvazione del bilancio consuntivo 2021 e per discutere dei festeggiamenti del mese di luglio.

Si è infatti riunito, nei giorni scorsi, alla presenza del nuovo arciprete Don Carmelo La Magra, il Comitato festeggiamenti guidato da Padre Mattina, assieme ai rappresentanti del Comune e alle associazioni, per iniziare a definire il programma della kermesse che si terrà la seconda settimana di luglio, dopo due anni di stop a causa della pandemia. C’è infatti tanta attesa per la festa più amata dai racalmutesi.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook