Racalmuto, ritorna la festa del Monte

da | 4 Lug 22

E’ una delle feste religiose più caratteristiche della Sicilia

Racalmuto, Santuario Madonna del Monte

Ritorna la festa del Monte a Racalmuto. Dopo due anni di pandemia, ritorna anche la kermesse tanto amata dai racalmutesi e non solo. Una delle feste religiose più caratteristiche della Sicilia legata all’antica devozione per la Madonna col Bambino, regina e compatrona del paese.

Il paese si sta già “vestendo” per l’occasione, quasi pronte le luminarie e già addobbato il santuario, meta di tanti fedeli già dallo scorso mese di maggio. Comitato, Comune e Associazioni in fibrillazione, in attesa dei 21 colpi di cannone che venerdì apriranno i festeggiamenti.

Intanto sono già iniziate, ogni giorno in chiesa a partire dalle 18:30, le “Novene” dei gruppi ecclesiali e della “Congregazione Maria SS. Del Monte”. E mercoledì 6 luglio, alle 18, inaugurazione del Museo delle antiche bardature, curato dall’associazione “Cavalieri Maria SS. del Monte”, nelle antiche scuderie del teatro e del palazzo di Città. Mentre alle 20, ai piedi della scalinata del santuario, sarà presentato il progetto del nuovo “Ciliu degli Emigrati Racalmutesi”, nato da un’idea di Giancarlo Matteliano e dell’associazione “Vivi Racalmuto”, e realizzato dallo scultore Giuseppe Agnello. La manifestazione sarà coordinata da Carmela Matteliano e Gigi Restivo.

Giovedì 7 luglio, a partire dalle 20:30, si terrà, in via Garibaldi (davanti la sede dell’associazione dei Burgisi) la presentazione del libro “Burgisi. Il Cilio e le Bandiere tra cielo e terra” di Angelo Cutaia e Salvatore Picone, realizzato dall’associazione “Cero dei Burgisi devoti a Maria SS. del Monte”.

Venerdì 8 luglio l’inizio dei solenni festeggiamenti. Alle 9, presso il santuario, la messa e la benedizione dei bambini. Alle 18 lo sparo dei 21 colpi che annunciano l’inizio della kermesse e alle 20:30 l’inizio della processione del simulacro della madonna posto sul tradizionale carroccio trainato da buoi. Alle 22:30, in piazza Crispi, recita rievocativa dell’arrivo miracoloso della Madonna a Racalmuto “La vinuta di la Madonna di lu Munti” di Eugenio Napoleone Messana, Nicolò Macaluso e Piero Carbone.

Sabato 9 luglio. Rullo di tamburi per le vie del paese a partire dalle ore 7 e a seguire il “Matinèe dei Burgisi presso la famiglia Mattina, in via Manzoni. Alle 10 il saluto alla Madonna delle bande, del gruppo Tammurinara “Maria Ss. del Monte” e degli sbandieratori e la “nisciuta di lu Ciliu di li Burgisi”. Alle 10:30, in piazza, esibizione della banda “G. Verdi” di Racalmuto diretta dal M° Francesco Carrara, della banda “Libera Associazione Santacaldese” diretta dal M° Enzo Calabrese, del gruppo sbandieratori e musici “Leoni Reali” di Camporotondo Etneo e del gruppo Tammurinara di Racalmuto diretto da Lorenzo Gagliardo. Ale 11:15, al parco “F. Villa”, omaggio dei Burgisi presso la stele della Madonna del Monte e alle 11:30 santa Messa in santuario. Alle 13, in piazza Barona, sparo di moschetteria e castagnole. Alle ore 18, dal castello Chiaramontano, l’inizio del corteo dei Borgesi con le bandiere del Cero con arrivo in via Manzoni per la presentazione della nuova “Bandiera”.

La sera del sabato la tradizionale discesa dei “Cilii” (Burgisi, ‘Ugliara e Cicirara), con corteo a cavallo, con arrivo in piazza Crispi dove intorno alle 22:30 saranno lanciati palloni aerostatici con spettacolo piro-musicale. Alle 23 la presa della bandiera del Cero dei Burgisi, seguito dall’”acchianata di li cavaddri” lungo la scalinata del santuario , infine, fuochi d’artificio in piazza Barona.

La domenica, 10 luglio, rullo di tamburi per le vie del paese nelle ore mattutine. E a partire dalle 10, fino a mezzogiorno, “li prummisioni”. Alle 12 messa solenne con panegirico celebrata dall’arciprete Don Carmelo La Magra, animata dal Coro filarmonico “Terzo Millennio” diretto dal M° Domenico Mannella. Alle 13 sparo di moschetteria e castagnole sempre in piazza Barona. Alle 15 continuazione delle “prummisioni” e alle 17:30, nella sede dell’associazione “Burgisi devoti a Maria SS. del Monte”, la consegna del premio al giovane “Burgisi” che il giorno prima ha conquistato il labaro con l’effigie della Madonna. Seguirà la “prummisione” di tutti i Burgisi.

Alle 20:30, dal Caliato, partenza del Carro del Trionfo, con la Madonna posta sul caratteristico carro a forma di nave che simboleggia l’arrivo in Sicilia nel 1503 dal mare africano, come raccontato nei due dipinti posti ai piedi dell’altare della Madonna del Monte. Quando la processione giungerà in piazza Crispi, sarà celebrata sul palco la santa Messa. Dopo la celebrazione eucaristica la processione continuerà fino al santuario del Monte. I tre giorni di festa si concluderanno con l’acchianata dei cavalli e con i fuochi d’artificio nel cuore della notte.

Da lunedì 11 luglio a sabato 16 tante iniziative collaterali organizzate dal Comune.

Lunedì, alle 19, al castello Chiaramontano, convegno sulle Emergenze Archeologiche con l’intervento di Angelo Cutaia, a cura del “Gruppo archeologico RahalMut Racalmuto”, in collaborazione con la Pro loco. Martedì 12 luglio in piazza Crispi, spettacolo di cabaret “Leonardo Fiaschi e Paolo Migone di “Zelig”. Mercoledì 13 luglio, inizio dei tornei sportivi e giovedì 14 luglio, al Parco F. Villa, l’inaugurazione del Campo di Padel in onore di Maria SS. del Monte. Alle 21, sempre in piazza Crispi, concerto musicale “Miracle – Italian Queen Tribute Band”.

Venerdì 15 luglio, a partire dalle ore 20, raduno di carretti siciliani a cura dell’associazione “cavalieri Maria SS. del Monte”, con la collaborazione dell’associazione “U carrettu girgintanu”, accompagnati dal gruppo folk “I Picciotti da Purtedda” e dai Tammurinara Maria Ss. del Monte, con la sfilata delle bandiere del “Cero dei Burgisi”. Alle 21, degustazione di prodotti biologici a cura del “Consorzio Isola Bio Sicilia”. La sera di sabato 16 luglio, artisti di strada nel corso principale di Racalmuto.

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone