Racalmuto. Quando le parole “diventano bellezza”

|




Un parcours culturale dei luoghi di Sciascia

Valentina Dell’Aira

È stata una giornata memorabile ed emozionante quella trascorsa in un parcours culturale dei luoghi di Sciascia, nella sua Racalmuto.

Cicerone d’eccezione alla Fondazione Leonardo Sciascia, Enzo Sardo, Assessore alla Cultura, che ringrazio di cuore per avermi accolto nel luogo della memoria sciasciana e per avermi illuminato su aspetti letterari ed umani dello scrittore in maniera entusiasta e puntuale.

Il viaggio emozionale è proseguito a CasaSciascia – Racalmuto, la residenza di famiglia, delle zie, dove lo scrittore visse l’infanzia e tratti della vita adulta e che fu, insieme a tutto l’entourage delle esperienze di vita, fondante nucleo di ispirazione per le sue opere letterarie.

Ho trovato ad accogliermi due riferimenti culturali illustri Salvatore Picone della “Strada degli Scrittori”, che insieme ad Egidio Terrana, ditettore di Malgrado Tuttoweb ed Ignazio Enrico Marchese, mi hanno offerto la possibilità di una recherche du temps perdu, fra innumerevoli testi siciliani che dominano gli ambienti ed i monili e gli arredi della casa museo, voluta e curata dal sensibile ed appassionato cultore Pippo Di Falco, che ringrazio per la delicata presenza.

Molte le argomentazioni e gli stimoli culturali di oggi, ed io credo profondamente “nel mistero delle parole, e che le parole possano diventare vita, destino; così come diventano bellezza”.

Guarda le foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *