Racalmuto, pellegrini in bici lungo la Via Francigena

da | 29 Mag 22

Stanno attraversando la Sicilia i componenti della “E-Bike Team Racalmuto”: partiti da Palermo tre giorni fa, oggi concludono il percorso ciclabile che attraversa sentieri suggestivi attraverso città e paesi, monumenti e piatti tipici

E così, nove racalmutesi del gruppo “E-Bike Team Racalmuto”, pur trovando a maggio pioggia e vento, hanno attraversato la Sicilia percorrendo la Magna Via Francigena. Dalla cattedrale di Palermo fino alla cattedrale di Agrigento, passando da Monreale, Prizzi, Castronovo di Sicilia, Cammarata e la Quisquina, Acquaviva, Sutera, Milena.

E oggi, domenica 29 maggio, tappa a Racalmuto, con fermate nella miniera di sale e in piazza, davanti la Matrice, e poi a CasaSciascia. Per poi proseguire verso Grotte, Joppolo e la città dei Templi. Percorso affascinante, un’avventura unica e senza precedenti per Vincenzo Agnello, Calogero Alfano, Giovanni Bello, Alfonso Destro, Calogero e Vincenzo Falco Abramo, Giovanni Messina, Camillo Mulè e Andrea Murrone. Tutti appassionati di ascese strappabudella e discese divertenti.

Lungo la Magna Via Francigena, naturalmente, hanno scoperto piatti e dolci tipici in bar e trattorie, gustando la raffinata cucina siciliana diversa da una zona all’altra. Questi pellegrini in sella hanno
ammirato i suggestivi panorami del cuore dell’isola, incontrando torrenti d’acqua e distese di frumento, strade normanne e sentieri arabi. La Sicilia autentica fissata, timbro dopo timbro, tappa dopo tappa, nel Credenziale del pellegrino che certifica il passaggio in tutto l’itinerario.

“Un’esperienza che si conclude oggi, assolutamente da consigliare e ripetere”, commenta Giovanni Bello che assieme a tutti gli altri ha coinvolto tanti sponsor che hanno sostenuto questa singolare passeggiata di quasi duecento chilometri.

S.P.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


  • Quel libro su Agrigento disperso e ritrovato
    HAMILTON IN LINEA La ristampa delle "Memorie storiche" di Giuseppe Picone era stato inviato ad Angelo Cino della Fratellanza Racalmutese di Hamilton. Ritrovato in un mercatino dell'usato, ora è tornato a casa […]

Facebook