Racalmuto, omaggio a Gesualdo Bufalino

da | 25 Giu 21

LE FOTO Con la manifestazione dedicata al venticinquesimo della scomparsa di Gesualdo Bufalino, sono state aperte le iniziative in presenza organizzate presso la “Stanza dello scirocco”, la sede degli eventi dell’associazione “CasaSciascia” di Racalmuto. All’evento, che si è svolto il 23 giugno scorso, hanno partecipato Felice Cavallaro, giornalista e scrittore, direttore della “Strada degli scrittori” e Giovanni Iemulo, direttore del Fondo Bufaliniano della Fondazione di Comiso. Hanno introdotto la conversazione, Pippo Di Falco, presidente dell’associazione “CasaSciascia” e il sindaco di Racalmuto Vincenzo Maniglia. Molto apprezzati dal pubblico gli interventi artistici di Totò Nocera Bracco e le letture di Giovanni Salvo, Gigi Restivo, Calogero Esposto e Marianna Giancani. Intervenuto anche Gaspare Agnello che ha presentato la mostra di fotografie dedicata alla storia del premio “Racalmare” di Grotte che sarà inaugurata il prossimo 12 luglio. nella “Stanza dello scirocco” (cortile Todaro) è stata inaugurata la mostra delle prime edizioni dei libri di Bufalino e le pagine di “Malgrado tutto” con gli articoli dello scrittore. Ha coordinato l’incontro Salvatore Picone.

GUARDA LE FOTO DI PIETRO TULUMELLO

Questo slideshow richiede JavaScript.

1 commento

  1. Sotirio Roccanuova

    Bellissimo pomeriggio

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone