Racalmuto, inaugurata l’Aula Museo della Biodiversità

|




Ospita una ricca collezione di ricerche scientifiche su flora e fauna del territorio agrigentino donata dal medico-naturalista Giovanni Salvo

Giovanni Salvo nell’Aula Museo creata nella scuola “Macaluso” grazie alla sua donazione

Ieri, nella scuola elementare “Generale Macaluso” di Racalmuto, è stata inaugurata l’aula-museo voluta dal medico-naturalista Giovanni Salvo che ha donato una ricca collezione di ricerche scientifiche su flora e fauna del territorio agrigentino e non solo: “Il nostro ambiente ha bisogno di attenzione – ha detto Salvo – educando sin da bambini al rispetto della natura e di ciò che in passato riusciva a sopravvivere rispetto ad oggi. Per questo ho voluto donare questo materiale ai giovani del paese e non solo, affinché si possa continuare a studiare il nostro ecosistema”.

Alla cerimonia, introdotta dal dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “L. Sciascia”, Carmen Campo, è intervenuto il vice sindaco Angelo Curto, la docente Mariella Tirone, l’ex dirigente dell’istituto Rosa Pia Raimondi e il comandante della locale Stazione dei carabinieri Alessandro Costa.

La nuova aula-museo dedicata allo studio della biodiversità si trova accanto all’aula scolastica degli anni Cinquanta dedicata al Maestro Leonardo Sciascia.

GUARDA LE FOTO

Questo slideshow richiede JavaScript.

Leggi anche

Il medico “esploratore” che condivideva con Sciascia “silenziose passeggiate”

 

 

 

 

Altri articoli della stessa

2 Responses to Racalmuto, inaugurata l’Aula Museo della Biodiversità

  1. Federico Salvo Rispondi

    14/02/2020 a 21:51

    BRAVO GIOVANNI-L’AMORE PER LA NATURA E ‘ STATA SEMPRE LA TUA FELICITA’. QUESTA ESTATE VOGLIO INCONTRARTI.FEDERICO SALVO

  2. Antonio Bosco Rispondi

    16/02/2020 a 17:26

    La donazione è un grande atto di generosità e di amore non solo verso la comunità di Racalmuto ma di tutto il circondario. Spero si organizzano gite istruttive dai vari comuni limitrofi per visitare la nuova aula di scienze naturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *