Racalmuto. “Gli 8 consiglieri di maggioranza non avranno ripensamenti”

|




Sulla crisi apertasi al Comune, con la presentazione della mozione di sfiducia al sindaco, interviene il capogruppo consiliare del Pd Giusepppe Guagliano: “Il messaggio politico è chiaro e inequivocabile”.

Giuseppe Guagliano

Sulla crisi al Comune di Racalmuto, apertasi con la presentazione della mozione di sfiducia al sindaco Emilio Messana, firmata da 14 consiglieri su 15, interviene oggi, con una lettera aperta ai cittadini, inviata anche al nostro giornale, il capogruppo consiliare del Pd Giuseppe Guagliano, il quale, tra l’altro, scrive: “Oggi la nuova Mozione di Sfiducia proposta e discussa per mesi dalla politica, è stata sottoscritta accettata e condivisa in ogni sua parte da 14 su 15 consiglieri. Possiamo dire che il messaggio politico è chiaro e inequivocabile! In qualsiasi altro paese, un Sindaco minimamente rispettoso dei cittadini e della carica che riveste avrebbe concluso i pochi adempimenti rimasti e si sarebbe dimesso”.

“Altrettanto – sostiene Guagliano – avrebbero dovuto fare gli Assessori che dei Consiglieri sfiduciatari sono espressione…Stabilito che gli 8 consiglieri di maggioranza non avranno nessun ripensamento, mi risulta incredibile pensare che i 4 Borselliniani firmatari, o qualcuno di loro, dopo le umiliazioni subite dal Sindaco, possano rinnegare se stessi per ri-salvarlo… “.

“Per una volta il Sindaco – afferma ancora Guagliano – dopo tante divisioni, può diventare motivo di riavvicinamento tra le parti. Chi dovesse cedere alle insane lusinghe e pressioni, di certi personaggi, con un atto di inspiegabile masochismo politico, si assumerebbe per intero ogni responsabilità morale del malgoverno di cui il Sindaco si è reso responsabile in questi anni, compresa quella dell’inevitabile ricandidatura”.

 

Altri articoli della stessa

One Response to Racalmuto. “Gli 8 consiglieri di maggioranza non avranno ripensamenti”

  1. andrea Rispondi

    11/12/2018 a 16:17

    “Quannu lu gattu nun po arrivari alla saimi dici ca è agra”
    Caro Guagliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *