Racalmuto, è “caccia” all’oro bianco

|




Un workshop di fotografia dedicato alle miniere di sale.

È iniziato a Racalmuto il workshop di fotografia dal titolo “L’oro bianco. Racalmuto il paese del sale” organizzato da “Tao Photo”, una agenzia romana che si occupa di fotografia, immagine e comunicazione. Fino al 2 luglio, il gruppo di fotografi provenienti da Roma e dalla Sicilia si dedicherà con particolare interesse alla miniera di sale, non tralasciando Racalmuto, la sua storia e le sue tradizioni.

Il workshop è realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune e l’Italkali, che ha messo a disposizione dei fotografi le gallerie e lo stabilimento di Racalmuto.

“Ancora una volta – commenta l’assessore Salvatore Picone – Racalmuto al centro dell’obiettivo di fotografi interessati alla nostra comunità. Il sale, le nostre radici, raccontate con la miscela di ciò che è oggi Racalmuto, possono dare anche a noi, che viviamo qui e spesso ci lamentiamo delle cose che abbiamo, una prospettiva diversa per apprezzare meglio le nostre ricchezze”.

L’idea del progetto, subito accolta dall’assessore Picone, che ieri pomeriggio ha incontrato i fotografi nella sede del Palazzo di Città, nasce da due professionisti, Marco Salvadori e Simone Tramonte. Vi partecipano:  Roberto Palombarani, Rino Labate, Mariangela Palermo e Aristide Conte. I fotografi, sempre ieri, hanno incontrato anche Gigi Scibetta, direttore della miniera di Racalmuto, che seguirà in questi giorni il gruppo.

“Con questo workshop vogliamo dare la possibilità di raccontare con la fotografia luoghi unici e sconosciuti – dicono gli organizzatori – andando alla ricerca di quel rapporto profondo che si crea tra l’uomo e la terra, dove i minatori trascorrono i loro giorni per portare in superficie quel sale purissimo e bianco che si trova in tutte le cucine d’Italia e di cui in pochi ne conoscono la provenienza. Le miniere e l’ambientazione racalmutese – aggiungono – entrano e sono parte fondante dello biografia e delle opere del proprio figlio più celebre, lo scrittore Leonardo Sciascia”.

Nelle foto: i fotografi al Municipio con l’Assessore Picone e la miniera di Sale di Racalmuto

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *