Racalmuto, CasaSciascia e Strada degli scrittori ricordano Vincenzo Consolo

da | 20 Gen 22

Per i dieci anni dalla morte dello scrittore, l’associazione CasaSciascia ha allestito una mostra bibliografica nella “Stanza dello scirocco” che sarà presentata domani alle 18 nella diretta facebook della Strada degli scrittori. “Nei prossimi mesi – annuncia Pippo Di Falco – dedicheremo a Consolo, come abbiamo fatto con Sciascia e Bufalino, alcune iniziative”.

Pippo Di Falco e Gigi Restivo

“Purtroppo la pandemia ci sta bloccando ancora, ma ci ripromettiamo di dedicare a Vincenzo Consolo diverse iniziative in presenza, così come abbiamo fatto assieme alla Strada degli scrittori, con Sciascia e con Gesualdo Bufalino”, così Pippo Di Falco, presidente dell’associazione “CasaSciascia”, a margine della presentazione online della mostra bibliografica dedicata allo scrittore Vincenzo Consolo, nel decimo anniversario della scomparsa.

Domani, infatti, nell’ambito della diretta facebook “Il sorriso amaro di Vincenzo Consolo, a cura di Felice Cavallaro e Salvatore Picone della Strada degli scrittori (inizio ore 18:00), Pippo Di Falco e Gigi Restivo illustreranno la mostra “Omaggio a Consolo” allestita nella “Stanza dello scirocco”, la sala di rappresentanza della casa-museo Sciascia che Di Falco ha aperto al pubblico da quasi tre anni.

In mostra le prime edizioni dei libri dello scrittore di Sant’Agata di Militello, dal primo La ferita dell’aprile del 1963, passando per tutti i suoi romanzi e saggi. In vetrina anche alcune pubblicazioni ormai introvabili, i cataloghi d’arte con introduzioni di Consolo, le interviste raccolte in volume.

“L’intento di CasaSciascia – sottolinea Di Falco – è quello di mettere a fuoco le passioni dello scrittore racalmutese anche attraverso le sue frequentazioni, i libri che leggeva. In questo senso renderemo omaggio a Vincenzo Consolo, non solo mettendo in mostra il patrimonio librario che abbiamo, ma rileggerlo ad alta voce, magari in una serie di incontri che potremmo organizzare anche in primavera. Abbiamo già preso contatti con l’associazione ‘Amici di Consolo’, siamo stati a Sant’Agata e assieme a loro lavoreremo per ricordare questo scrittore e la sua opera”.

Una parte della mostra

“Abbiamo dato spazio anche al rapporto di Consolo con Racalmuto e Grotte – aggiunge Gigi Restivo – rispolverando gli articoli che pubblicò su Malgrado tutto, i suoi interventi al premio Racalmare di cui fu presidente della giuria, la cartella degli Amici della Noce con un suo racconto e altro materiale che conserviamo nel nostro archivio”.

La mostra si potrà visitare nelle prossime settimane, quando sarà organizzata l’inaugurazione con un momento dedicato a quest’importante anniversario.

LE FOTO

1 commento

  1. alfredo sgroi

    Magnifica iniziativa. Spero si estenda ad almeno il prossimo mese per consentire una visita in presenza. Peccato che le scuole non possono muoversi se non in zona bianca.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook