Racalmuto, cambia la Giunta. In arrivo i nuovi Assessori

da | 27 Gen 22

Il sindaco Vincenzo Maniglia: “Nessuna crisi. Rispetto degli accordi elettorali”

Racalmuto, nel nostro fotomontaggio dovrebbe essere questa la nuova Giunta

I nomi circolano da settimane, ormai. La vicenda va avanti, lenta, da ottobre. Da quando, cioè, pare sia scaduto il mandato agli assessori della giunta comunale di Racalmuto guidata da Vincenzo Maniglia, sindaco dall’aprile del 2019.

Secondo indiscrezioni pare che nei prossimi giorni, forse dall’1 febbraio, saranno sostituiti gli assessori Angelo Curto, che è anche vice sindaco, Enzo Sardo e Nino Lauricella. Ancora incerta la sostituzione di Angela Penzillo, ma, sempre secondo indiscrezioni, dovrebbe essere l’unica riconfermata.

La “crisi” si è aperta al raggiungimento dei due anni e mezzo, lo scorso mese di ottobre. La maggioranza che sostiene il sindaco Maniglia ha iniziato a rivendicare il cambio degli assessori, come da accordi elettorali.

Da sinistra, gli assessori uscenti: Nino Lauricella, Enzo Sardo e Angelo Curto

Accordi confermati dallo stesso Maniglia che in mattinata  raggiunto da noi telefonicamente, ha sottolineato: “Nessuna crisi,  un cambio già previsto durante la campagna elettorale, normale rotazione degli assessori”.

Pare, comunque, che alcuni assessori avrebbero voluto continuare a lavorare, ritenendo importante utilizzare in questi casi il metodo della meritocrazia. Ma niente da fare, gli accordi sono accordi. Il segnale che il tempo era scaduto è arrivato qualche settimana fa con le dimissioni del presidente del Consiglio comunale Sergio Pagliaro, che ha lasciato – e non è un caso – pochi giorni prima della cerimonia di riapertura del teatro Regina Margherita. Un segnale chiaro inviato agli assessori che ancora tardavano a consegnare le dimissioni. Eletto il nuovo presidente del Consiglio, Carmelo Falco, con gli otto voti della maggioranza, adesso toccherebbe alla Giunta comunale. L’unico, proprio questa mattina, a presentarle è stato Angelo Curto.

I nomi che circolano sono quelli di Paolo Agrò, impiegato comunale a Grotte, da sempre vicino ai partiti del centrodestra, figura molto conosciuta in paese anche per le sue attività sociali e culturali, Giuseppe Guagliano, componente provinciale del Pd, fino a poco tempo fa presidente del Gal, e Vincenzo Carlisi, già dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune di Grotte, da qualche mese in pensione.

Unica che pare dovrebbe essere riconfermata, sempre secondo indiscrezioni, l’assessore Angela Penzillo, che probabilmente manterrà la delega allo spettacolo, riunendo a sé, forse, l’assessorato alla Cultura, finora occupato da Enzo Sardo, che dovrebbe restare vicino all’amministrazione comunale con un ruolo di consulente, a titolo gratuito, del sindaco, così com’era accaduto quando, proprio l’anno scorso di questi tempi, fu sostituita l’assessora Maria Cristina Iacono, poi nominata, appunto, consulente.

Per quanto riguarda gli altri due assessori uscenti, Curto e Lauricella, continueranno a lavorare all’interno del Consiglio comunale di cui Angelo Curto è vice presidente.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook