“Quasi vedendosi in uno specchio”

|




24 opere fotografiche di Angelo Pitrone svelano aspetti inediti della vita di Leonardo Sciascia. La mostra, a cura di Salvatore Ferlita, sarà inaugurata il 15 marzo a Gibellinna nello spazio espositivo del M.A.G. 

“Quasi vedendosi in uno specchio”

A trent’anni dalla morte di Leonardo Sciascia, sarà inaugurata il 15 marzo a Gibellina, nello spazio espositivo del M.A.G. (Meeting di Pietro Consagra), la mostra fotografica di Angelo Pitrone “Quasi vedendosi in uno specchio”, a cura di Salvatore Ferlita, dedicata allo scrittore di Racalmuto.

La mostra è composta da circa 24 opere fotografiche realizzate da Pitrone, ritratti che svelano la parte privata e quotidiana di Leonardo Sciascia nei suoi luoghi intimi e affettivi della residenza della Noce, vicino  Racalmuto. Mostra raffinata per qualità fotografica e di grande importanza artistica e documentaristica perché racconta con eleganza iconografica la storia di un intellettuale negli aspetti inediti.

Angelo Pitrone

L’iniziativa, promossa dall’ Amministrazione Comunale di Gibellina, Assessorato alla Cultura, in collaborazione con l’Associazione Culturale Mag e con il patrocinio del Comune di Racalmuto e della Fondazione Sciascia, è inserita nel contesto delle celebrazioni di “Rimemorazione” di Leonardo Sciascia a Gibellina, che ha visto già nello scorso gennaio l’intitolazione della Sala Agorà al grande scrittore.

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 15 aprile 2019.

 

 

 

 

 

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *