Premio Sciascia-Racalmare, Pira: “Certi gesti spazzano via la speranza”

|




La riflessione di Francesco Pira, docente universitario e giornalista, sulla decisione del sindaco di Grotte di non fare il premio.

Francesco Pira con Leonardo Sciascia

Francesco Pira con Leonardo Sciascia

La notizia pubblicata da Malgagrado Malgrado Tuttoweb sull’uccisione del Premio Leonardo Sciascia​ Racalmare, le dimissioni del Presidente Gaetano Savatteri​ e di due componenti della giuria è stata commentata con un assordante silenzio dal Sindaco di Grotte, Paolino Fantauzzo.

E’ questa la cosa più inquietante della vicenda: nessuna dichiarazione, nessun impegno, nessuna presa di posizione. Mentre tutti i più autorevoli giornali nazionali hanno pubblicato quanto stava accadendo nella provincia più povera d’Italia, che aumenta la sua povertà con la riununcia ad una delle più importanti manifestazioni culturali.

Leonardo Sciascia avrebbe forse reagito con una frase delle sue: “La sicurezza del potere si fonda sull’insicurezza dei cittadini”. Si perchè gentile sindaco Paolino è inutile che ovunque raccontiamo che la mafia si combatte con la cultura e la conoscenza se poi alcune decisioni vengono prese così a cuor leggero, con una operazione di potatura sui costi senza pensare alle conseguenze. Non fa onore quanto è accaduto a Leonardo Sciascia, di cui il Premio porta il nome, non fa onore a tutte le persone che come Gaetano Savatteri credono nel valore della cultura espressa nei nostri territori. Non fa bene a tutti i giovani che continuano a perdere le speranza.

A 16 anni incontrai Leonardo Sciascia, come testimonia questa foto. Dalle sue parole lo stimolo per crescere, seminare, senza la certezza di raccogliere. Ma bastano piccoli gesti come quelli del sindaco Paolino per spazzare via oltre che la speranza anche la voglia di far rinascere la nostra Sicilia. Solo silenzio, uno stupido silenzio condiviso da tanti politici. Ribelliamoci. Non meritiamo tutto questo.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *