Premio “Racalmare Sciascia – Scuola”: la terna degli scrittori finalisti

|




Grotte, la cerimonia di premiazione della XII edizione il prossimo 3 giugno nell’Aula Magna della Scuola media “Vittorio Emanuele Orlando”

 Selezionata dalla giuria dei lettori, composta esclusivamente da studenti della scuola media di Grotte, la terna dei finalisti della dodicesima edizione del Premio Letterario “Racalmare Sciascia-Scuola”.

Tre i testi di narrativa, particolarmente piaciuti ai ragazzi, tre gli autori che scenderanno nell’”arena” del “Roncalli” per contendersi il prossimo 3 giugno il premio finale:

Mauro Grimaldi con il libro “La città in fondo al mare” (Edizioni Sonda), che racconta di “una città abitata da gente di ogni età e colore della pelle, dove tutti parlano tante lingue diverse, eppure si capiscono benissimo. Vivono nella pace e nella gioia e sono sempre gentili tra di loro, e vale proprio la pena di conoscerli e di scoprire perché vivono in fondo al mare”. Il libro si avvale delle illustrazioni di Spartaco Ripa; 

Calogero Morreale con “La sfida di Olga” (Edizioni MCE). Il libro narra la storia di un bambino, ipovedente grave, dal nome Salvuccio, e di sua madre, Olga, che lotterà contro tutto e tutti per donare un futuro migliore al proprio piccolo.

Giuseppe Maurizio Piscopo, con “Il vecchio che rubava i bambini” (Aulino Editore). Un racconto sulle dicerie popolari e i cunti.

Un premio tutto al maschile quello di quest’anno, che darà agli autori dei romanzi selezionati la possibilità di interagire con il giovane pubblico del “Roncalli” per chiarire dubbi, argomentare scelte, orientare interessi. La votazione segreta del testo avverrà dopo l’incontro-dibattito con gli scrittori.

“Questa dodicesima edizione  – spiega Mariangela Arnone, la docente Segretario del Premio – ha impegnato i ragazzi della nostra scuola nella lettura e nell’analisi di numerosi testi, diversi sia nei temi trattati sia negli stili letterari. Non è stato facile selezionare la terna, ma i nostri studenti avevano le idee chiare e hanno saputo argomentare le loro scelte nel proporre i romanzi che meritavano di arrivare in finale. Non c’è dubbio, il Racalmare- Sciascia Scuola piace ai ragazzi, che si confermano unici protagonisti del premio”.  

Santino Lo Presi, Dirigente reggente Istituto”Roncalli”

 “Questo premio – sottolinea Santino Lo Presti, dirigente reggente dell’Istituto Roncalli – va oltre la didattica e conferma quanto preziosa sia nella formazione dei ragazzi la lettura. Ed è questo sostanzialmente l’obiettivo principale del Premio, invogliare appunto gli studenti alla lettura. Anche l’edizione di quest’anno si pone in continuità con il prezioso lavoro che negli anni precedenti hanno svolto, unitamente ai docenti e agli studenti, la preside Stefana Morreale, sotto la cui presidenza il premio è nato, e la preside Anna Gangarossa che lo ha ereditato. E mi fa piacere comunicare che le due colleghe saranno presenti alla manifestazione finale che avrà luogo il prossimo 3 giugno nell’atrio del plesso Vittorio Emanuele Orlando. Vorrei, inoltre, sottolineare l’attento e appassionato lavoro del segretario del premio Mariangela Arnone, e delle docenti referenti del progetto: Letizia Falco AbramoCarmela Tirone, Matilde Troisi, Accursia Vitello“.

Alla cerimonia di premiazione interverranno, tra gli altri, il sindaco di Grotte Alfonso Provvidenza, e l’Assessore alla Cultura Anna Todaro.

 

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *