“Poesie sotto il pino. Vientu e stizzania”

da | 3 Feb 22

Sabato 5 febbraio, dalle 18:00, diretta sui canali social di Spazio Cultura Libreria Macaione per la presentazione della raccolta di poesie di Piero Carbone

“…Comunicare attraverso la poesia è (…) dare spazio al respiro della parola, al volo della metafora, al sentimento dell’infinito e, quindi, restituire all’uomo d’oggi quel supplemento di anima che la società dei consumi gli sottrae ogni giorno di più, dimentica che, privato del nutrimento dello spirito, il corpo s’imbarbarisce a tal punto da non averne neppure consapevolezza e, come tale, incapace, con i suoi soli mezzi, di riappropriarsi di quell’intero che fa dell’uomo un uomo”. (Giuseppe Modica).

Sabato 5 febbraio dalle ore 18:00 diretta sui canali social di Spazio Cultura Libreria Macaione per la presentazione di Vientu e stizzania di Piero Carbone pubblicata nella collana editoriale diretta dal poeta Nicola Romano Spazio Poesia.

Una raccolta di poesie scritte in lingua siciliana col testo a fronte in italiano e una poesia finale in lingua spagnola seguita dalle traduzioni in siciliano e in italiano.

Dopo l’ntroduzione dell’editore Nicola Macaione e l’invito alla lettura del direttore Nicola Romano, a dialogare con il poeta Piero Carbone saranno i professori Salvatore Lo Bue e Salvatore C. Trovato, che ha scritto la prefazione al libro, e il maestro Salvatore Caputo che ha donato l’utilizzo dell’immagine della suo opera pittorica “Immagine mediterranea” per realizzare la copertina.

Durante l’incontro l’attore Enzo Rinella leggerà alcune poesie tratte dalla silloge. Chiuderà l’incontro Gloria Anita Mas Bardalez che tradurrà in lettura la poesia finale Una maleta de rosas  

L’autore

Piero Carbone (Racalmuto, 1958). Vive a Palermo. In dialetto ha pubblicato: A lu Raffu e Saracinu (1988); La luna (1994); Pensamenti (2008); Venti di sicilinconia (2009); The Poet Sing For All / Lu Pueta canta pi tutti (2014), con traduzione inglese di Gaetano Cipolla. Ha promosso l’attività di alcuni pittori siciliani e realizzato cartelle d’arte. Fra ricerca e innovazione, ha curato le rappresentazioni: La Vinuta di la Madonna di lu Munti (1980);
Zmaragdos. Arti in coordinamento e ricerche etnografiche (1985); Nivuretta. Storii di carrittera e lavanneri (1988); Dialogo nel bosco (2002). Diversi suoi testi sono stati musicati. Ha pubblicato diversi libri in lingua tra cui Il mio Sciascia, Sicilia che brucia, Il giardino della discordia. Racalmuto nella Sicilia dei Whitaker

 

 L’incontro si potrà seguire su

 https://www.facebook.com/spazioculturalibri

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone