Ospedale Canicattì, il sindaco sollecita attivazione reparto di rianimazione

|




Lettera al Presidente della Regione, all’Assessore Regionale alla Salute e ai vertici della Sanità Regionale e Provinciale

Il sindaco di Canicattì Ettore Di Ventura

Il sindaco di Canicattì Ettore Di Ventura sollecita il Presidente della Regione, l’Assessore Regionale alla Salute e i vertici della Sanità Regionale e Provinciale “ad attivare con urgenza il reparto di rianimazione dell’Ospedale Barone Lombardo per gestire eventuale emergenza epidemiologica da Covid 19”.

“Considerato che la Provincia di Agrigento –  scrive Di Ventura nella lettera di sollecito inviata – ha una popolazione di quasi mezzo milione di abitanti, di cui quelli che superano i 65 anni di età (quella maggiormente a rischio) è oltre il 25% dei residenti; i posti in rianimazione in provincia di Agrigento sono poco meno di venti; il numero di studenti-lavoratori che ritornano dalle cosiddette zone rosse del Nord Italia è consistente; appare urgente e necessario che i vertici del sistema Sanitario Regionale e Provinciale provvedano ad attivare il reparto di rianimazione dell’Ospedale di Canicattì, presidio che serve la metà della popolazione della Provincia”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *