Omaggio all’impegno e al talento di “grandi donne”

|




Premio Mimosa d’oro 2019, ieri al Teatro Pirandello la cerimonia di consegna dei riconoscimenti

In giro per il Mondo come medico, coordinatore, capo missione, direttore di strutture sanitarie di Medici Senza Frontiere, ha affrontato grandi emergenze sanitarie, come l’ebola e lo tsunami, grandi guerre e conflitti dimenticati, salvando vite umane ma anche raccontando e denunciando. Adesso nel delicato e difficile compito di Presidente nazionale di Medici Senza Frontiere Italia, con competenza e altissima capacità d’azione porta avanti la Mission di MSF, tesa ad alleviare le sofferenze umane, proteggere la vita e la salute, restaurare il rispetto per gli esseri umani e i loro diritti fondamentali”.

Questa la motivazione con la quale è stato assegnato il “Premio Mimosa d’oro 2019” a Claudia Lodesani, presidente nazionale di Medici senza Frontiere Italia. La cerimonia di consegna si è svolta ieri al Teatro Pirandello di Agrigento, gremito per l’occasione in ogni ordine di posto. A consegnarlo Lina Urso Gucciardino, presidente del Centro culturale “Renato Guttuso” di Favara, che ha promosso l’iniziativa, giunta quest’anno alla 29 edizione, e dal Generale di corpo d’armata della Guardia di Finanza Ignazio Gibilaro. Grazie all’impegno dei soci del Centro Guttuso e alla generosità degli studenti di tante scuole agrigentine a Claudia Lodesani è stato consegnato anche “L’assegnao della Solidarietà” una raccolta di fondi  per contribuire alla significativa missione di volontario che Medici Senza Frontiere porta avanti da anni in tutto il mondo.

Consegnanti anche i riconoscimenti speciali che in questa edizione sono andati a:

Claudia Distefano, Presidente provinciale A.I.S.M. Agrigento, il premio è stato consegnato dal Prefetto Dario Caputo;

Fabiola Foti, giornalista direttrice del quotidiano L’Urlo di Catania, a consegnarle il premio il Questore di Agrigento Maria Rosa Iraci; 

Mariella Gattuso, direttore regionale Marevivo Sicilia, premio consegnato dal Comandante della Capitaneria di Porto,  Gennaro Fusco;

Valentina Dell’Aira, esperta in relazioni istituzionali internazionali, ha consegnato il premio  il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, Colonnello Pietro Maggio; 

Lucia Teresa Pollina, atleta campionessa italiana dei 200, 400 e 800 metri, a consegnarle il premio il Comandante provinciale dei Carabinieri, Colonnello Giovanni Pellegrino.

La serata condotta da Gabriella Omodei, con la direzione artistica di Giovanni Moscato, si è conclusa con l’esibizione di Al Bano che con le sue intramontabili canzoni  ha entusiasmato e coinvolto tutto il pubblico.

“E’ stata una manifestazione eccezionale sotto tutti gli aspetti – commenta con legittima soddisfazione la presidente Lina Urso Gucciatdino – poiché ha premiato il grande impegno internazionale di Medici senza Frontiere, ma ha anche messo in evidenza del grandi donne presenti e che operano nel nostro territorio. Un consenso che ci ripaga di tutti gli sforzi”.

Guarda le foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *