Montevago. Sapori, profumi e colori tra i ruderi della vecchià città

|




Si è concluso al Baglio Ingoglia “Wine & Food”, la due giorni dedicata ai migliori prodotti del territorio. Guarda le foto.

Si è concluso ieri a Montevago, al Baglio Ingoglia, tra i ruderi della vecchia città distrutta dal terremoto del ’68, Wine & Food. Un viaggio alla scoperta delle produzioni agroalimentari di qualità. In vetrina i migliori prodotti del territorio: dalla Vastedda del Belìce Dop alle eccellenze enologiche, dall’olio extra vergine di oliva ai dolci tipici come la Cassatedda Sfigghiuliata. L’evento è stato anche al centro di due puntate del programma “Ricette all’italiana” di Davide Mengacci.

Nel corso dell’evento anche momenti di approfondimento dedicati a due importanti vitigni autoctoni siciliani come il Nero d’Avola e il Catarratto. Ne hanno parlato Michele Buscemi e Nicolò Buscaglia, Marilena Barbera, Ciro Benanti. A preparare le pietanze in degustazione il cuoco Pippo Alabisi. Ci sono stati anche momenti di intrattenimento, con Giana Guaiana e Pippo Barrile, e spazi dedicati ai più piccoli con l’iniziativa “Pennelli, colori… patate e pomodori” a cura di Rosita e Antonella dell’associazione Ad alta Voce che hanno accompagnato i più piccoli alla scoperta dei prodotti e dei luoghi della Valle del Belìce attraverso illustrate colorazioni. I bimbi sono stati coinvolti anche nella realizzazione di un colorato biglietto natalizio, realizzato utilizzando verdura e frutta come “stampini”.

“Obiettivo del progetto – ha detto il sindaco di Montevago, Margherita La Rocca Ruvolo – è quello di valorizzare i prodotti tipici della Valle del Belìce anche tramite l’allestimento di spazi per la loro promozione e degustazione e la creazione di nuovi percorsi enogastronomici capaci di attrarre nuovi flussi turistici nel territorio e favorire la commercializzazione delle produzioni locali. I luoghi del dramma diventano così luoghi di incontro, di socializzazione e di promozione. Abbiamo realizzato un angolo degustazioni e una vetrina espositiva dei prodotti agroalimentari al Baglio Ingoglia che adesso, oltre ad ospitare mostre, convegni e matrimoni punta a diventare location di eventi enogastronomici”.

Guarda le foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

 

 

 

 

.

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *