“Modello di integrazione in una terra da sempre crocevia di culture e popoli”

|




Agrigento, menzione speciale alla chef Mareme Cisse

“Modello di integrazione in una terra da sempre crocevia di culture e popoli, nonché di impegno sociale finalizzato all’integrazione e all’inserimento lavorativo di donne e ragazzi stranieri con fragilità”.

E’ questa la motivazione con la quale il Comune di Agrigento ha conferito alla chef Mareme Cisse la menzione speciale. La cerimonia di consegna si è svolta questa questa sera a Palazzo dei Filippini, alla presenza del sindaco Lillo Firetto e di tutta la Giunta comunale, dell’arcivescovo di Agrigento, cardinale Francesco Montenegro, dello chef stellato Pino Cuttaia e del presidente regionale di Lega Coop Filippo Parrino.

Mareme Cisse, senegalese, è molto conosciuta in città. Dal 2014 è chef del ristorante “Ginger People&Food”e ha più volte ricevuto riconoscimenti professionali di altissismo profilo: è stata già nominata “alfiere del territorio” dal premio Bezzo nel 2018 e con la bandiera del suo Paese, si è aggiudicata a San Vito Lo Capo, la scorsa estate, il titolo di campionessa mondiale di couscous. E’ anche  la  vincitrice dell’edizione 2020 di “Cuochi d’Italia”- Campionati del Mondo.

Nelle foto alcuni momenti della cerimonia di consegna

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *