“Mio Padre. Una storia incantevole”

di | 22 Lug 21

Venerando Bellomo, il ricordo del figlio Enrico

Venerando Bellomo con il figlio Enrico al Circolo Unione di Racalmuto

Parlarvi di mio padre sarebbe come parlarvi di me stesso. Per una volta, cercherò di parlare di lui dimenticando che allo specchio vedo la sua immagine.

Per molti di voi era un uomo elegante, garbato, serio, deciso. Lo è stato. Ma è stato soprattutto un sognatore, un visionario, e mai si è arreso davanti a nulla.

Più di ogni altra cosa, dal primo momento che io ricordi, è stato un narratore. Ero un bambino, già conoscevo gli interpreti della Pasqua del 1980, sapevo della vita del paese di un tempo, dello scisma, di donne e di uomini che hanno camminato su queste pietre. Mai si sarebbe separato da questo luogo, che ha visto mutare agli occhi, non nel pensiero.

Delle sue contraddizioni, dei suoi sapori e dei suoi antichi racconti si è nutrito per tutta la vita. Questo lo ha divertito, e i suoi pensieri avevano ormai la forma delle vecchie strade del nostro paese.

Spesso mi chiedevi: “Secondo te, a chi somiglia il mio modo di scrivere?”

Tanto ci siamo arrovellati sulla questione, spesso giungevamo a conclusioni diverse, mai esaustive.

Oggi, papà, ho trovato la risposta. Non somigli a nessuno, se non a te stesso.

Adesso, che la tanto a te cara ragione sembra sfumare davanti alla prova più dura, ti chiedo ancora di restare.

Sei stato la persona più sincera che io abbia mai conosciuto. Questo ti ha reso un padre straordinario, un amico meraviglioso, una storia incantevole, come le tue.

_______________

I funerali di Venerando Bellomo, Avvocato e prestigiosa firma del nostro giornale, si sono svolti ieri nella Chiesa Madre di Grotte. A celebrarli l’arciprete Salvatore Zambito. A ripercorrere la sua intensa attività professionale e le sue straordinarie qualità umane, in un toccante intervento, l’Avvocato Vincenza Gaziano, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Agrigento

 

3 Commenti

  1. Avatar

    Una perdita incolmabile per tutti …

    Rispondi
  2. Avatar

    Meraviglioso.

    Rispondi
  3. Avatar

    Molto bello ciò che ho letto. Mi sono commossa. L’ho conosciuto sui social e mi mancherà. Enrico, hai dimenticato di scrivere che era dotato di una straordinaria ironia dettata dalla sua elegante intelligenza condita da eccelsa cultura.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli

Cerca nell’archivio

Archivi


Facebook