Màkari, anche Castrofilippo esulta

di | 29 Mar 21

In una puntata della fiction il buon Saverio Lamanna incanta la bella Suleima invitandola a gustare uno dei suoi piatti dove tra gli ingredienti c’è pure la famosa cipolla bianca che si coltiva proprio a Castrofilippo. Il sindaco: “È affascinante, oltre che un pregio, udire tra i dialoghi del film il richiamo al nostro prodotto tipico che è sinonimo di tradizione, certezza, garanzia e qualità”. Questa sera, alle 21,25, su Rai 1 l’ultima puntata di Màkari

A Castrofilippo esultano. Nel piccolo paese dell’agrigentino famoso per la vasta produzione di una particolare varietà di cipolla, tutto si sarebbero aspettati, tranne finire in prima serata su Rai1. E sì, perché in una delle puntate di Màkari – La regola dello svantaggio – il buon Saverio Lamanna incanta la bella Suleima invitandola a gustare uno dei suoi piatti, di quelli semplici semplici e genuini, spaghetti al sugo di pomodoro.

“Filatura di grano duro in trafila di bronzo con datterini pelati a vivo, cipolla bianca di Castrofilippo appassita in olio extravergine con spremitura a freddo, all’aroma di basilico della mia grasta…”. Cose di lusso, come può essere un piatto di spaghetti cucinato col pomodoro e il basilico fresco di casa e la dolce cipolla di Castrofilippo.

“La nostra cipolla paglina – sottolinea il sindaco del piccolo centro agricolo Franco Badalamenti – un prodotto che a Castrofilippo esiste sin dalla metà dell’Ottocento”. Ed esulta il primo cittadino per la visibilità che ha avuto ancora una volta la sua comunità, che attorno alla cipolla ha creato negli anni non solo sana economia, ma anche l’immagine di tante iniziative, come la Sagra della cipolla, la creazione di un’associazione di produttori di cipolla paglina, fatta di tanti giovani che cercano sempre di valorizzare il prodotto partecipando anche a fiere e sagre.

“È affascinante, oltre che un pregio, udire tra i dialoghi del film il richiamo al prodotto tipico di Castrofilippo – ci dice il sindaco – che è sinonimo di tradizione, certezza, garanzia e qualità. Stessa cosa era successo recentemente, quando la cipolla castrofilippese ha conquistato la decima edizione di Masterchef Italia”.

Sagra della cipolla a Castrofilippo

“Per noi la cipolla è anche cultura e ricerca del buon tempo antico – aggiunge Tatiana Pletto, assessore alla Cultura – i più anziani ci raccontano ancora di quando erano giovani e facevano merenda con pane e cipolla paglina e che non c’era nulla di più buono…”.

Ed ecco l’invito ufficiale. Sindaco e amministrazione tutta colgono l’occasione dell’ennesimo passaggio in tv e della lettura del racconto, per invitare a Castrofilippo, in occasione di una prossima Sagra della cipolla, non solo l’autore dei romanzi, Gaetano Savatteri, ma anche i protagonisti della serie televisiva: da Caludio Gioè (Lamanna), Ester Pantano (Suleima), Domenico Centamore (Piccionello).

“Questo omaggio alla nostra cipolla – dice ancora Badalamenti, che pensa già alla prossima edizione della Sagra, bloccata per il momento a causa del Covid – è il giusto riconoscimento al lavoro dei nostri concittadini e per questo vorremmo far gustare tutte le prelibatezze che si possono preparare con la nostra cipolla e far scoprire a tutti i luoghi in cui si produce. E invitare naturalmente a Castrofilippo i lettori e il pubblico del film per dare la possibilità di completare a pieno questa immersione nel racconto con la conoscenza dei sapori richiamati”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About Salvatore Picone

Salvatore Picone PIAZZA REGALPETRA di SALVATORE PICONE. Cronista . L'attualità, la Sicilia come metafora. Storie e microstorie raccontate nella piazza di ieri e di oggi.

Connect

View all Posts

Articoli

Cerca nell’archivio

Archivi


Facebook