Màkari ad Agrigento, Il sindaco: “Abbiamo avuto ragione”

da | 9 Feb 22

“Ho già ricevuto diversi messaggi di ringraziamento da parte di titolari di B&B per prenotazioni ricevute dopo aver assistito alla fiction…l’obiettivo della mia amministrazione è che la vetrina offerta da Màkari possa far crescere significativamente le presenze turistiche nella nostra città”

Il sindaco di Agrigento Francesco Miccichè

Il sindaco di Agrigento Francesco Miccichè interviene con alcune considerazioni sul primo episodio di Màkari 2, “Il Delitto Di Kolymbetra”, tratto dall’omonimo romanzo di Gaetano Savatteri e “quasi interamente – sottolinea il sindaco – dedicato ad Agrigento”.

“Per circa 110 minutiscrive Miccichè in una nota diffusa alla stampa – 5.418.000 spettatori, pari al 25.4% di share, hanno potuto vedere paesaggi straordinariamente suggestivi. A tal proposito ritengo doveroso rendere pubblico il percorso che ha portato all’accordo con la casa di produzione cinematografica Palomar S.p.a, una delle principali produttrici in Italia di fiction, tra le quali figurano Il commissario Montalbano e Màkari appunto”.

“La mia giunta – spiega il sindaco di Agrigento – su richiesta avanzata da Palomar il 27/07/2021 ha deliberato il contributo di 40.000€ quale compartecipazione alle spese per le riprese, perché ha da subito individuato nella fiction uno strumento di marketing per far conoscere il nostro variegato patrimonio ambientale, set televisivo naturale, che sarebbe potuto essere scelto dai telespettatori come meta per la loro vacanza. E abbiamo avuto ragione, ho già ricevuto diversi messaggi di ringraziamento da parte di titolari di B&B per prenotazioni ricevute dopo aver assistito alla fiction”.

“Colgo l’occasione – aggiunge – per rendere noto un dato significativo che sgombra il campo da qualsivoglia dubbio sulla bontà del contributo erogato. Nei giorni scorsi, Palomar ha inviato una PEC al comune di Agrigento, in cui in maniera analitica ha riportato le spese sostenute nel comune di Agrigento, che nella parte finale della relazione delle attività svolte recita “Nel complesso la spesa sostenuta solo nel comune di Agrigento risulta pari a  61.163,41€”

“Riepilogando, nei 16 giorni di riprese ad Agrigento, in cui sono stati coinvolti 120 lavoratori tra cast tecnico e cast artistico, la Palomar ha speso ben 21.163,41€ in più del contributo ricevuto. Ovviamente l’obiettivo della mia amministrazione è che la vetrina offerta da Màkari possa far crescere significativamente – conclude il sindaco di Agrigento -le presenze turistiche nella nostra città”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone