L’orchestra del Liceo Empedocle esegue l’inno alla Gioia di fronte alle più alte cariche dello Stato

da | 11 Mag 22

La Preside Marika Helga Gatto: “I valori della pace, della solidarietà, della lotta contro ogni forma di violenza e di offesa alla dignità umana alla base della cultura classica e musicale di cui il Liceo Empedocle è testimone e interprete fin dalla sua fondazione”

Marika Helga Gatto, Preside Liceo Empedocle Agrigento

L’orchestra del Liceo Classico Empedocle di Agrigento  ha eseguito il 9 maggio , in occasione del “Giorno della memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi”, l’Inno alla Gioia di Beethoven di fronte alle più alte cariche dello Stato: il Presidente della Repubblica, i presidenti di Camera e Senato e altre autorità riunite nell’Aula di Montecitorio.

L’orchestra, composta da studenti del Liceo Musicale, integrata da alcuni dei docenti dei vari strumenti e diretta dal Maestro Carmelo Farruggia, con il coordinamento organizzativo del prof. Calogero Lino, si è impegnata nelle prove e nella registrazione dell’esecuzione del brano per “rendere omaggio alle vittime della violenza terroristica e stragista e, contemporaneamente, per esprimere i valori fondati di pace e solidarietà rappresentati dall’Unione Europea, della quale il 9 maggio si celebrava la festa annuale “Giornata dell’Europa”.

“I valori della pace, della solidarietà, della lotta contro ogni forma di violenza e di offesa alla dignità umana – sottolinea la Preside del Liceo Empedocle Marika Helga Gatto, che ha sostenuto con passione l’iniziativa – sono tra i valori alla base della cultura classica e musicale di cui il Liceo Empedocle è testimone e interprete fin dalla sua fondazione, nel 1861. Un grandissimo onore e una bellissima esperienza per i nostri ragazzi, alcuni dei quali si sono recati in delegazione presso la Camera dei Deputati e hanno avuto la possibilità di partecipare a questa altissima manifestazione”.

.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook