Livatino, viaggio nella “Casa della Memoria”

di | 7 Mag 21

Salvatore Picone e Angelo Pitrone raccontano su “I Love Sicilia”, in edicola proprio in questi giorni, la casa canicattinese dove il giudice visse 

Un reportage nella casa del giudice Rosario Livatino. Un “viaggio” tra le mura domestiche dell’abitazione canicattinese del magistrato che domani mattina sarà beatificato nella Cattedrale di Agrigento.

Salvatore Picone racconta le luci e le ombre di quelle stanze nel nuovo numero del mensile “I Love Sicilia”, diretto da Donata Agnello, in edicola proprio in questi giorni. Il servizio è firmato anche dal fotografo Angelo Pitrone che ha realizzato le immagini.

“Vi racconto – grazie alla signora Giuseppina Profita, che ci ha accompagnato, la custode di questo luogo della memoria – gli angoli della dimora del Giudice Beato ucciso dalla mafia, le sue cose, i suoi libri, le riviste di fumetti e le sue videocassette, la toga conservata come una Reliquia. Vi racconto le stanze che udirono i pianti di una mamma e di un padre che vissero, dopo quel 21 settembre del 1990, il loro dolore senza nasconderlo, ma senza proclamarlo – scrive Picone – Del resto, le storie che le case tramandano sono vere né più né meno di un libro che racconta una storia realmente accaduta”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli

Cerca nell’archivio

Archivi


Facebook