Libero Consorzio Comunale di Agrigento, approvato schema bilancio di previsione

|




Nelle prossime settimane l’approvazione definitiva

Il Commissario del Libero Consorzio Alberto Girolamo Di Pisa

Libero Consorzio Comunale di Agrigento, il Commissario Straordinario Alberto Girolamo Di Pisa ha approvato lo schema del bilancio di previsione 2020 e il Documento Unico di Programmazione. “L’approvazione definitiva del bilancio 2020 – si legge nella nota dell’Ente –  avverrà nelle prossime settimane con delibera del Commissario con i poteri del Consiglio Provinciale, dopo che i revisori dei conti avranno espresso il loro parere obbligatorio”.

“Il bilancio di previsione 2020 – si legge, inoltre, nella nota –  contiene una previsione di entrate per un totale di 93.798.694,22 euro. Queste sono costituite in parte da entrate correnti per 18.520.000,00 euro, trasferimenti correnti per 23.954.555,43 euro, entrate extra tributarie per 1.614.571,50 euro, entrate in conto capitale per 40.069.567,29 euro. Le uscite prevedono spese correnti per 43.150.208,20 euro e spese per investimenti per 50.423.278,06 euro. Le spese per gli investimenti sono destinate prevalentemente agli interventi sulla viabilità interna, sulle infrastrutture stradali, all’edilizia scolastica provinciale e alle scuole superiori. Inoltre, anche se ridotti rispetto agli anni passati, sono stati inseriti i fondi per le “Politiche Sociali” a favore dei portatori di disabilità grave che frequentano le scuole superiori nel territorio provinciale, derivanti da funzioni delegate dalla Regione. Lo schema del bilancio ha dovuto tenere conto anche del pesante prelievo forzoso da parte dello Stato che quest’anno intorno si aggira sui dieci milioni di euro e che riduce notevolmente la capacità di assicurare i servizi previsti dalla legge in favore dei cittadini. Nello schema di bilancio è stato utilizzato nelle entrate un avanzo di amministrazione pari a € 5.575.033,38  e 999.803,47 euro sono stati destinati al rimborso di prestiti”.

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *