Letterando in Fest

da | 9 Lug 22

Continuano gli incontri. Il Programma di oggi e di domani

Sciacca. Continuano gli eventi all’interno del Letterando in Fest 2022 – Il Mondo in una Stanza. Oggi e domani le ultime due giornate, con appuntamenti particolarmente attesi. Sarà l’Arena Giardino, questa sera, ad ospitare la procuratrice aggiunta di Palermo Marzia Sabella, che presenterà al pubblico il suo libro dal titolo Lo Sputo, edito da Sellerio. Converserà con lei il giornalista Salvatore Cusimano. Il libro racconta il coraggio di Serafina Battaglia, nota come “vedova della lupara”, donna siciliana vestita di nero e col capo avvolto da uno scialle che nel 1963, al giudice Cesare Terranova, denunciò gli assassini mafiosi del marito e del figlio. 

Alle 20, in Cortile Orquidea, i giornalisti Filippo Landi Ilaria Maria Sala converseranno sul tema Hong Kong: eclissi o definitivo tramonto di un mito? Un argomento che ripropone lo stesso leitmotiv dell’edizione di quest’anno del Letterando in Fest 2022, per come la direttrice artistica Paola Caridi ha voluto immaginare con il tema Il Mondo in una Stanza. Ilaria Maria Sala è una giornalista italiana che vive e lavora ad Hong Kong, luogo che è uno dei tanti crocevia della contesa del potere, dove la sfida della popolazione al gigante cinese è argomento di dibattito tuttora aperto.

Si intitola All’Ombra di Giunone, edito da Bertoni, il libro di Letizia Bilella che verrà presentato alle 20.30 in Sala dei Palchi nell’ambito dello Spazio Editori.

Alle 21 Paola Caridi converserà con la scrittrice e poetessa palestinese Nathalie Handal, che ha voluto approfondire la visione culturale e letteraria del grande scrittore siciliano Leonardo Sciascia. Dialogheranno proprio di Viaggio in Sicilia. Sulle tracce di Sciascia. Una bella opportunità per capire il punto di vista di un’intellettuale di livello internazionale sulla capacità dello scrittore racalmutese, da Il Consiglio d’Egitto Todo Modo di raccontare usi e mentalità della nostra Sicilia da una visione mediterranea.

Questa edizione del Letterando in Fest 2022 rende omaggio alla memoria di Ada Arcuri, editrice del Corriere di Sciacca. Partono i termini del bando per un premio intitolato alla sua memoria in favore di una giovane promessa della letteratura, la cui opera verrà selezionata da una apposita giuria. L’iniziativa è del giornalista Filippo Cardinale, marito di Ada, e del fondatore del Letterando in Fest Sino A. Caracappa.

IL PROGRAMMA DI DOMANI, ULTIMO GIORNO DEL LETTERANDO 2022

Si comincia alle 19 in Cortile Orquidea con la presentazione di La scomparsa dei dinosauri, edito da Graphofeel. L’autore è Michele Pipìa, con il quale converserà Mariolina Bono. 

Alle 19 in Sala dei Palchi Mattia Corrente parlerà con Irene Chias del suo libro dal titolo La Fuga di Anna, pubblicato da Sellerio, romanzo di esordio per l’autore, che narra la storia di una donna che esce di casa e scompare, con il marito che comincia a peregrinare per ritrovarla. Ne viene fuori un’immersione nella memoria, nelle scelte e nelle azioni, da cui emergeranno verità eluse, devastanti ed impietose. Il tema della conversazione sarà proprio Sto cercando mia moglie.

Alle 20, ancora in Cortile Orquidea, Cetta Brancato e Paola Maggio converseranno con Evelina Santangelo sul libro di quest’ultima dal titolo Non solo per amore, pubblicato da Treccani. Sullo sfondo: la storia di Francesca Morvillo, magistrato e moglie di Giovanni Falcone, anche lei vittima del tritolo di Capaci il 23 maggio del 1992.

Sarà Roberto Alajmo, amico del Letterando in Fest, a concludere la nostra manifestazione. Lo farà presentando La strategia dell’Opossum (Sellerio). Con il giornalista Massimo D’Antoni converserà sul tema Il ritorno di Giovà. Suo malgrado. Giovà è il protagonista di questo romanzo, un uomo normale e senza grandi pretese che riesce a riscattare la considerazione che da sempre gli altri hanno di lui, ancorché in un ambito tragico. 

Una serata che ha offerto diversi e interessanti spunti di discussione quella di ieri. Irene Chias Dino Petralia hanno parlato di Sono ateo e ti amo, pubblicato da Laurana, libro di esordio della scrittrice saccense, recentemente rieditato, che ha visto l’ex procuratore capo e tuttora cittadino onorario di Sciacca fornire diversi spunti di riflessione sulla vita familiare siciliana, tutti molto interessanti e acuti. 

Filippo Landi e Giuliano Battiston, entrambi giornalisti, hanno parlato di Afghanistan 20 anni dopo, dalla Repubblica all’Emirato. Sullo sfondo la questione afghana, dopo il ritiro degli Stati Uniti da quei luoghi.

Valentina Farinaccio ha presentato il suo libro dal titolo Non è al momento raggiungibile, pubblicato da Mondadori. Intervistata da Agnese Sinagra, la scrittrice molisana ha messo in evidenza la dimensione digitale di una giovane donna costretta a fare i conti con follower e cambiamenti del proprio corpo, in un mondo dove la tecnologia è padrona del mondo. 

 

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone