Lampedusa. “Miglioriamo le condizioni dell’hotspot, ma il centro non va chiuso”

da | 25 Giu 20

Così la deputata del M5S Rosalba Cimino in visita nell’isola insieme ai componenti del comitato Schenge

La deputata del M5S Rosalba Cimino, insieme ai componenti del comitato Schengen, è stata a Lampedusa per far visita all’hotspot dell’isola e per incontrare l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Totò Martello. Obiettivo della visita “comprendere le problematiche legate all’accoglienza e all’emergenza sanitaria, al fine di redigere un documento per il Governo.

“Abbiamo incontrato nell’aula consiliare l’Amministrazione e i cittadini riuniti in un comitato spontaneo – spiega Rosalba Cimino – abbiamo discusso delle condizioni dell’hotspot dell’isola per cui alcuni hanno chiesto la chiusura. La nostra intenzione è però di migliorare le condizioni della struttura e garantire la sicurezza, non di chiudere il centro di accoglienza lampedusano”.

Durante la sua visita nell’isola la deputata del Movimento 5 Stelle, componente della Commissione Agricoltura e Pesca, ha anche incontrato i lavoratori del settore, ascoltando le loro richieste. “Si sta lavorando – ha detto – per risolvere i problemi legati all’attività di pesca”.

“Abbiamo anche affrontato – aggiunge Rosalba Cimino – il tema dei barchini dei migranti che, rimanendo sul molo o nel mare, oltre ad inquinare, danneggiano sempre più spesso le reti dei pescatori e le imbarcazioni con cui questi lavorano. Dopo aver ascoltato le proposte dei cittadini al riguardo, tornerò a Roma per mettermi immediatamente al lavoro”.

Nella foto un momento della visita

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


  • Quel libro su Agrigento disperso e ritrovato
    HAMILTON IN LINEA La ristampa delle "Memorie storiche" di Giuseppe Picone era stato inviato ad Angelo Cino della Fratellanza Racalmutese di Hamilton. Ritrovato in un mercatino dell'usato, ora è tornato a casa […]

Facebook