La staffetta ciclistica Il “Mattone del Mondo” rende omaggio al giudice Livatino

di | 14 Set 21

La staffetta ha portato sulla tomba del giudice una mattonella in vetro che racchiude pugni di terra provenienti da199 paesi del mondo, segno di pace e fratellanza tra i popoli. A riceverla la delegazione agrigentina del Conalpa 

Ieri la delegazione agrigentina del Conalpa (Coordinamento nazionale Alberi e Paesaggio), ha ricevuto sulla Statale 640, davanti alla stele del Giudice Beato Rosario Livatino.la staffetta ciclistica  “ Il Mattone del Mondo”,

La staffetta, partita il 22 Agosto da Feltre, percorrendo in 12 tappe1500 km, ha portato sulla tomba del giudice una mattonella in vetro che racchiude pugni di terra provenienti da ben 199 paesi del mondo, segno tangibile di pace e fratellanza tra i popoli.

In segno di ringraziamento per l’iniziativa la delegazione agrigentina del Conalpa ha piantato una pianta di carrubo, “segno di legalità e del  territorio siciliano, che il beato giudice ha tanto amato e protetto”..

“La messa a dimora del carrubo possa essere – è l’auspicio del Conalpa – da stimolo per piantare altre piante. Speriamo che Anas, Regione Sicilia e Comuni di Agrigento, Canicattì e Palma di Montechiaro possono realizzare attorno alla stele in contrada Gasena il giardino della memoria promesso da Anas e Regione”.

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli

Cerca nell’archivio

Archivi


  • “Grazie Racalmuto”
    HAMILTON IN LINEA Lettera di Charles Criminisi e Joe Grimaldi ai racalmutesi. "Non vediamo l’ora che vi siano altre occasioni per celebrare la ricchezza della cultura siciliana e mostrare al mondo i “gioielli“ che questa piccola città racchiude". […]

Facebook