Influenza, ecco perché vaccinarsi

da | 5 Ott 20

L’influenza stagionale può anche provocare gravi patologie, soprattutto fra le persone a rischio. 

Simona Carisi

Il vaccino pneumococcico coniugato 13-valente è importantissimo per prevenire le infezioni causate da un microrganismo responsabile di molte patologie infettive, sia di tipo invasivo quali le meningiti, sia di tipo non invasivo, fra cui le polmoniti, le sinusiti e relative complicanze e le otiti medie. Il tasso di incidenza di queste infezioni ha un andamento a due picchi: uno nell’età infantile. uno in quella adulta-avanzata.

Ogni anno sono tanti i casi di decessi per polmoniti prevalentemente tra i soggetti con più di 65 anni, per altro va anche considerato che la polmonite è una patologia infettiva respiratoria acuta che riveste importanza notevole sia per le problematiche connesse alla sua gestione clinica, sia per le ricadute ed i conseguenziali ricoveri in ospedale. Ecco perchè si invita la popolazione a rischio a vaccinarsi soprattutto in questo periodo in cui stiamo assistendo ad una forte ascesa dei contagi da Covid-19.

Il vaccino rappresenta sicuramente una delle più importanti invenzioni che l’uomo abbia potuto creare. Da quando esistono i vaccini, infatti,  l’aspettativa di vita dell’uomo è migliorata e l’impatto sulla mortalità e sulla morbilità causata dalle malattie infettive ha subito una svolta importante, tradotta nell’allungamento della nostra vita.

I vaccini contengono prodotti che incrementano ed aiutano il nostro sistema immunitario a difenderci e a reagire contro gli attacchi da parte di svariati microrganismi. Dagli anni 80 ad oggi si è assistito allo sviluppo di vaccini più sicuri  e più purificati. Lo scopo del vaccino sta nella simulazione del “non-self”, cioè tutto ciò che non appartiene al nostro organismo e che si trova sui batteri, sui virus e sui protozoi, in modo che possano essere allertate le cellule del nostro sistema immunitario, a quel punto in grado,di riconoscere il potenziale aggressore e distruggerlo. Uno dei prodotti del vaccino, che agevola il compito delle nostre cellule della difesa, è un adiuvante che funge da stimolatore. Si tratta di un’emulsione di olio in acqua, ampiamente utilizzato in vaccini anti-influenzali stagionali ed ultimamente anche in quelli pandemici. Utilizzando questo sistema si ottiene una risposta anticorpale superiore e mantenuta nel tempo.

In questa pandemia abbiamo ricordato in un precedente articolo l’importanza di effettuare nella nostra popolazione il vaccino-anti-influenzale. Il vaccino è fortemente consigliato ai pazienti cronici, agli individui a rischio di complicanze post influenza a causa di patologie preesistenti, ai bambini con storia clinica di asma o altre patologie, anziani a rischio per malattie cardiologiche e respiratorie, agli operatori sanitari.

Il “Covid-19”  ha messo in ginocchio il mondo, pertanto è necessario sconfiggerlo con tutte le armi a nostra disposizione, quanto prima possibile. Ricordiamo che l’influenza stagionale è un’infezione respiratoria acuta che provoca patologie di gravità variabile, soprattutto fra le persone anziane. Non dimentichiamo, inoltre, che, secondo le stime, ogni anno l’epidemia di influenza stagionale provoca 3-5 milioni di casi di malattia grave, cioè le temute complicanze e 290.000-650.000 morti per patologie respiratorie. La vaccinazione è gratuita ed il medico di famiglia sarà a disposizione di chi necessiterà o vorrà vaccinarsi contro l’influenza stagionale.

Noi medici speriamo, in questo tempo del coronavirus, tanta collaborazione anche da parte di voi tutti in modo da impiegare reciprocamente le nostre forze, per garantire al meglio e al massimo l’opportunità della vaccinazione anti-influenzale.

Leggi anche

Influenza, al via la campagna di vaccinazione

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone