Il piccolo – grande mondo di Vincenzo Campo

da | 11 Lug 22

Recensioni. U misteri di nonni. Un racconto che richiede una sosta lunga su cui riflettere

Teresa Triscari ( Foto di Umberto Amicucci)

“Incredibile è l’Italia e bisogna andare in Sicilia per  constatare quando è incredibile l’Italia” (Leonardo Sciascia)  

I racconti della Domenica di Malgradotutto sono un appuntamento da non perdere ma questo racconto di Vincenzo Campo richiede una sosta lunga su cui riflettere.

Prima di tutto, la lingua. Il siciliano – non dimentichiamolo! – nasce proprio come lingua alla corte di Federico II di Svevia e anticipa di almeno un secolo l’uso dell’idioma toscano come lingua d’élite letteraria d’Italia.

Tuteliamo e sosteniamo il siciliano e i dialetti in generale, io ne sono una fautrice e convinta sostenitrice. Per me è un vanto, misto ad orgoglio, conoscere, oltre al siciliano, il veneto e il napoletano.

E poi, il contenuto del racconto e i suoi messaggi sociali: la ricerca delle radici, l’amore per i bambini, per gli animali.

Sì, certo, degli animali Vincenzo Campo non ne parla ma…guarda un po’…sono tutti veterinari nella famiglia…ne dobbiamo parlare?

Insomma, è un mondo, quello di Vincenzo, che ci riporta al dovere di ascoltare, trasmettere, insegnare, saper sorridere. E, per insegnare, dobbiamo prima di tutto acculturarci.

Complimenti a Vincenzo Campo. Tanti! Mai domenica fu più gradita.

Ad maiora semper!

Leggi anche

U misteri di nonni

3 Commenti

  1. Vincenzo Campo

    Che dire? Grazie

    Rispondi
  2. Giovanna Riolo

    Grande Vincenzo Campo

    Rispondi
    • Vincenzo Campo

      Grazie!

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone