“Il Pd lavori per costruire un’alternativa al nuovo blocco di centro destra”

|




E’ quanto sostiene Giovanni Panepinto, autorevole esponente del Partito in Sicilia

Giovanni Panepinto

Quanto avvenuto ieri al Senato, con Pd-M5s-Leu che di fatto hanno impedito la discussione della mozione di sfiducia presentata dalla Lega contro il Premier Giuseppe Conte, oltre a sancire la prima sconfitta di Matteo Salvini lascia anche prevedere la formazione di una nuova maggioranza politica in Parlamento.

Su questa “fase convulsa della politica” interviene Giovanni Panepinto, autorevole esponente del Pd in Sicilia.

“A prescindere da come si concluderà questa fase – afferma Panepinto – e di chi resta e va via dal Pd di sicuro c’è che non si potrà stare mai insieme alla lega di Salvini. In questa provincia i gruppi dirigenti locali del Pd devono, nonostante tutte le difficoltà del momento, lavorare per costruire un’alternativa al nuovo blocco di centro destra, che poi tanto nuovo non è”.

“La presenza nella Lega, peraltro, di quella categoria di uomini capaci di passare senza soluzione di continuità da sinistra a destra, rende ancora più chiaro il fatto che il Pd – conclude Panepinto – non può stare in questo genere di coalizioni anche se travestite di civismo”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *