“Il diritto allo studio deve tener conto degli studenti meritevoli provenienti da famiglie disagiate”

|




Così la Deputata Rosalba Cimino nell’audizione con il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina svoltasi oggi

Rosalba Cimino

“Il diritto allo studio deve tener conto maggiormente degli studenti meritevoli provenienti da famiglie disagiate, i cui risultati positivi, tendenzialmente più difficili da conseguire per le condizioni di partenza, rappresentano un’occasione di riscatto sociale che va sostenuta e supportata con ogni mezzo per arginare l’abbandono scolastico”.

Così la Deputata Rosalba Cimino, componente della Commissione Cultura e Istruzione  alla Camera, nell’audizione con il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina svoltasi oggi.

Nel suo intervento la Deputata del M5S si è soffermata in particolare sulla situazione scolastica nel meridione.”Grazie al Recovery Fund ha, tra l’altro, detto – abbiamo la grande opportunità di abbattere il divario tra regioni del Nord e regioni del Sud e addirittura azzerare l’abbandono, i cui numeri si aggirano attorno al 14,5%, per un dato che cresce ancora se si fa riferimento al sud…”.

La deputata si è poi soffermata sul ruolo del l’e-learning, sostenendo che “non deve più rappresentare un ostacolo sociale – come purtroppo è stato nei mesi scorsi – ma una nuova opportunità di apprendimento e ciò sarà possibile dotando tutti  degli strumenti necessari per usufruirne”.

 

 

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *