Il Caso Agrigento ha aperto falle che neppure Renzi riuscirà a tappare

|




A proposito di Def ed elezioni, mentre la Sicilia sprofonda letteralmente tra buchi di bilancio e ponti che crollano.

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Dunque il Def, Documento di Economia e Finanza. Avrete letto, abbiamo letto e scritto di tutto. Ma il Def è un libro delle buone intenzioni, una programmazione ipotetica e molto ipocrita dove è possibile ipotizzare tutto ed il contrario di tutto. Ecco perché illude scontenta ed accende polemiche infinite, sempre, e mai mantiene ciò che promette. Renzi vi ha aggiunto il carico renziano, lo ha reso vago ed ipotetico, questo ultimo Def, come altri pochi in precedenza.

Il Presidente del Consiglio è al giro decisivo, punta tutte le sue monete sull’Italicum, e sulle regionali, due tappe per stendere nemici interni ed esterni definitivamente. Molti dentro il Pd pensano che l’Italicum sia un madornale errore che consegnerà il Paese per anni al primo che passa. Per le Regionali poi la candidatura De Luca ed il caso Agrigento aprono falle che forse neppure l’astutissimo Renzi riuscirà a tappare.

La Sicilia, appunto, sprofonda letteralmente tra buchi di bilancio e ponti che crollano, la storia dell’Autostrada Catania Palermo è  incredibilmente vergognosa, la nostra vergogna, così come sono una vergogna i viaggi pagati di cui parla stamani Dagospia, la politica in Sicilia è una cosa che…poveri noi! Ed anche Crocetta sembra ogni giorno di più stare li per caso a concionare…Poveri noi.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *