Iacono: “Il diritto alla salute va difeso ad ogni costo, anche nei mometi di crisi”

|




Intervento della parlamentare del Pd che commenta la decisione della Regione di non sopprimere il punto nascita di Licata. “Un segnalo positivo, ma adesso riorganizziamo la Sanità Siciliana”.

Maria Iacono

Maria Iacono

“La decisione del Governo Regionale di mantenere il punto nascita di Licata, assuta attraverso decreto dell’assessore Borsellino con il quale, di fatto, si annulla la precedente decisione di sopprimere il reparto del nosocomio Licatese, rappresenta un elemento di ragionevolezza ed opportunità politica.”

E’ quanto dichiara la deputata del PD, Maria Iacono, che nei giorni scorsi ha depositato un’interrogazione parlamentare per chiedere al ministro alla salute chiarimenti sulla soppressione di alcuni punti nascita e di alcuni servizi indispensabili quali lo STEN di Agrigento.”

“Ritengo-prosegue Maria Iacono– che il diritto alla salute debba essere difeso ad ogni costo anche in una fase di crisi economica come quella attuale. Il mantenimento del punto nascita di Licata è sicuramente una buona notizia, soprattutto per un territorio che in questo momento, a causa della precarietà stradale ed infrastrutturale delle nostre arterie viarie, avrebbe sofferto la distanza con altre strutture ospedaliere, sono convinta-conclude la parlamentare del Pd- che sia un segnale positivo dal quale si debba ripartire per riorganizzare la Sanità Siciliana.”

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *