Fondato a Racalmuto nel 1980

Conflavoro, Maria Diana nuova responsabile imprenditoria femminile per la provincia di Agrigento

E’ stata nominata dal segretario regionale della Sicilia e vice presidente nazionale di Conflavoro Giuseppe Pullara

Conflavoro. Nella foto Maria Diana con Enzo Capobianco e Giuseppe Pullara

L’imprenditrice di Canicattì Maria Diana è la nuova responsabile all’imprenditoria femminile per la provincia di Agrigento della Conflavoro Pmi. La nomina è stata disposta dal segretario regionale della Sicilia e vice presidente nazionale di Conflavoro Giuseppe Pullara.

“Maria Diana – sottolinea Pullara ha dimostrato competenza, impegno e motivazione nel promuovere l’imprenditoria  femminile che riveste un ruolo cruciale nello sviluppo socio-economico del  territorio. La rappresentanza territoriale è fondamentale per favorire la partecipazione delle imprenditrici locali alle iniziative promosse dalla nostra Confederazione. Ci sarà molto da fare e la nuova delegata potrà contare sulla massima collaborazione dell’intera Conflavoro per valutare progettualità e prospettive”.

Maria Diana è un’imprenditrice nel settore del food, titolare di Termini Srl, un’azienda specializzata nella produzione di specialità siciliane sia dolci che salate, con alle spalle un’esperienza ventennale nel settore e alcuni anni di formazione negli Stati Uniti.

“Ringrazio – commenta l’imprenditrice – il segretario regionale e vice presidente nazionale, Pullara, per la nomina e la fiducia. Sono pronta ad operare per il bene delle donne imprenditrici e lavoratrici. Il lavoro femminile è in continua crescita e rappresenta un aspetto importante dello sviluppo occupazionale. Le donne considerano il lavoro un’attività fondamentale, da preservare lungo l’arco della vita, perché importante – conclude Maria Diana – per l’identità personale, in quanto garanzia di indipendenza e di riconoscimento sociale”.

 

 

 

 

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Con il passare degli anni stavo perdendo la memoria dei miei posti”

Così Milena Palminteri spiega come è nato il suo Come l’arancio amaro, il libro, edito da Bompiani, ambientato a Sciacca

L’Estate nella Valle dei Templi

Varato dal Parco Archeologico il programma delle iniziative

“Pirandello di sbieco”. A Le Fabbriche la presentazione del saggio di Salvatore Ferlita

Agrigento, la presentazione è in programma nell'ambito dell'iniziativa "le Fabbriche Fest"

L’Inferno di Dante alle Gole dell’Alcantara

Al via la nuova edizione del lavoro teatrale più visto in Sicilia negli ultimi anni.