Fondato a Racalmuto nel 1980

La scuola e il “rinato amore” per la lingua siciliana

Favara, nella  “Pinetina della Legalità” dell’Istituto Comprensivo “Falcone – Borsellino” la cerimonia di premiazione della XXV edizione del Premio di Arte e Cultura Siciliana “Ignazio Buttitta”

La Preside della “Falcone – Borsellino” Maria Vella e la Presidente del Centro “Guttuso” Lina Urso Gicciardino

Favara, alla “Pinetina della Legalità” dell’Istituto Comprensivo “Falcone – Borsellino” la cerimonia di premiazione della  XXV edizione del Premio di Arte e Cultura Siciliana “Ignazio Buttitta – Sezione Giovani”, promosso dal Centro artistico culturale “Renato Guttuso” di Favara, presieduto da Lina Urso Gucciardino.

A fare gli onori di casa la Preside dell’Istituto  Mariella Vella. Presenti il sindaco di Favara Antonio Palumbo, che nel suo intervento ha elogiato il Centro “Renato Guttuso” per le molteplici iniziative che porta avanti, e la Scuola, centro di cultura e cresciuta sociale e civile della Città.

“Il rinato amore per la lingua siciliana e per la cultura della nostra Isola – ha sottolineato nel suo intervento la preside Maria Vella è stato messo in risalto dall’eccezionale numero di elaborati arrivati dalle tante scuole che hanno aderito al nostro concorso, elaborati di ottima qualità e fattura. Un grazie particolare va agli alunni e studenti che hanno partecipato e, naturalmente, al lavoro svolto dai loro insegnanti e dai Dirigenti scolastici in questo importante settore qual è la cultura siciliana”.

La cerimonia di premiazione è stata condotta dal giornalista Giuseppe Moscato.

I Premiati 

 I.C “BRANCATI” Favara:

U priputenti sbrigugnatu – Eugenia Patti Iª C;

L’amicu – Francesco Savio Tuttolomondo IVª B;

A puisia – Elyde Stuto IIIª E;

A fera – Aurora Gebbia Vª F;

I jochi di na vota – Giuseppe Zambito Vª F.

I.C “CAMILLERI” Favara:

U vicchiareddru e i picciliddri – Paolo Schifano IVª D;

Sciauru favarisi – Alyson Carlino IIª B;

Bullismu – Giorgia Marchica Iª B;

A paci – Flavia Cimino Iª B;

Rispettu – Classe Vª A.

I.C “FALCONE- BORSELLINO” Favara:

I Sugnu – Mattia Salemi Vª A;

A ricchizza di unn’aviri nenti – Giorgia Simone IIª E;

Tempu di Minnulicchi – Emma Pecoraro IIª E;

Li jochi di na vota – Andrea Pecoraro e Alessio Fiorenza Vª A;

Cara Sicilia – Salvatore Di Giorgio Iª E.

CUNTU: U’ Surfararu – Stefano Milia IIª E.

I.C “GUARINO” Favara:

A donna Siciliana – Francesca Bellavia Vª B;

Si cunta e si ricunta – Classe IIIª A.

I.P.S.E.O.A. “G. AMBROSINI” Favara:

Na matri – Calogero Mossuto Vª B;

Preghiera – Susy Indelicato Vª S;

Li parenti – Anna Maria Pompeo e Sara Contino Vª C;

Sincerità, lealtà e onestà – Anna Maria Pompeo Vª C.

I.C “LEVI DI MONTALCINI” Agrigento:

U mari – Marco Butera IIIª B;

A paci ni sta vita – Flavio Lombardo IIIª A;

Girgenti, amuri me – Alessandro Gibilaro IIª B;

Sicilia amuri miu – Danilo Indelicato IIª B.

I.C “ANNA FRANK” Agrigento:

A primavera – Manuel Montante Iª C

A Gintilizza – Giusy Bonsignore Iª C

U Mari – Giulia Giacalone Iª C

Patri Pinu Puglisi, omu di spiranza –  Giulia Alongi Classe IIª D

I.C “GARIBALDI” Agrigento:

Cori di mamma – Greta Alaimo, Gaia Gagliano Pisa e Angela Panarini IIIª B

Quannu ti nni issi – Aurora Vella IIIª B

Stu paradisu – Melanie Longo, Marco Marino e Sofia Schembri IIIª B

A to biddizza – Beatrice Incardona e Adele Vella Vª B

CUNTU: U cuntu dei pirati e a scala dei turchi – Antonino Musso e Rosarno Salvatore Vª B

A fuitina – Pasquale Schembri Vª B

ISTITUTO “FERMI” Aragona:

U curtigliu – Classe IIIª D

U iocu di strata – Classe Vª D

A ricchizza – Antonio Pisano Vª D

Quannu chiovi – Classe IIª BTT

ISTITUTO “M. L. KING” Favara:

Lassatina di zitaggiu – Antonio Caramanno IIª F

Tri cosi – Manuela Distefano IVª F

I curtiglia – Alessia Simone IVª F

I parenti – Raffaele Chirminisi IIª F

 

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Con il passare degli anni stavo perdendo la memoria dei miei posti”

Così Milena Palminteri spiega come è nato il suo Come l’arancio amaro, il libro, edito da Bompiani, ambientato a Sciacca

L’Estate nella Valle dei Templi

Varato dal Parco Archeologico il programma delle iniziative

“Pirandello di sbieco”. A Le Fabbriche la presentazione del saggio di Salvatore Ferlita

Agrigento, la presentazione è in programma nell'ambito dell'iniziativa "le Fabbriche Fest"

L’Inferno di Dante alle Gole dell’Alcantara

Al via la nuova edizione del lavoro teatrale più visto in Sicilia negli ultimi anni.