Hamilton, cittadina del mondo

di | 15 Gen 21

HAMILTON IN LINEA Intervento del presidente della Commissione per la Mondializzazione di Hamilton Anthony Macaluso

Di Anthony Macaluso

Grazie al progresso tecnologico gli uomini sono oggi in grado di connettersi l’uno all’altro da tutte le parti del mondo come mai prima d’ora. Ma mentre ci colleghiamo facilmente ed a poco costo con amici, familiari o soci d’affari in qualsiasi parte del globo, siamo davvero più connessi? “L’8 Maggio del 1968 la città di Hamilton, per decisione del consiglio comunale ed ed alla presenza dell’ambasciatore Canadese alle Nazioni Unite, è stata dichiarata “mondializzata “- Città del Mondo. Il sindaco di allora, Victor Copps, richiese a tutti i cittadini di Hamilton di impegnare i propri sforzi per ristabilire la pace ed utilizzare tutte le risorse possibili per il miglioramento del genere umano”. Lo sforzo verso la mondializzazione era un mezzo per rendere il mondo più connesso attraverso la condivisione e la comprensione delle culture mondiali.

La mondializzazione è una delle più antiche attività di pace del mondo. La parola che deriva dal latino “Mundus “ che significa “ Mondo”, indica un atto tramite il quale il Consiglio Comunale dichiara la propria città “città del mondo”, interconnessa con altre comunità in tutto il mondo. Ciò implica il gemellaggio di città in tutto il mondo, la fiducia che in futuro la pace ed il progresso dipendano dalla cooperazione, dalla buona volontà e dalla comprensione”. Fin dal 1958 Hamilton si è impegnata in progetti di gemellaggio con 10 città: Shawingan in Quebec, Kaga in Giappone, Mangalore in India, Ma’anshan in Cina, Flint e Sarasota inn USA, Monterey in Messico, Valle Perrigno e Racalmuto in Italia.

Molti di questi legami sono stati stabiliti grazie alle locali comunità di immigrati, alle relazioni d’affari, o a gruppi che desideravano rafforzare i legami economici, commerciali e di comunità. L’obiettivo della cittadina di Hamilton è di avviare programmi di gemellaggio e di cooperazione internazionale con cittadine che abbiano comune sentire in Canada ed in altri paesi del mondo, cosi da coinvolgere i cittadini di Hamilton di cultura diversa , specie coloro che provengono da paesi gemellati , per condividere i nostri programmi multiculturali.Fin dai i primi gemellaggi, Hamilton si è impegnata in programmi significativi con molte delle cittadine gemellate, tra questi , i più antichi sono: i programmi annuali di scambio studentesco con la cittadina di Kaga in Giappone, I Canada Games (competizione annuale di atletica) con Flint,USA ,il memorial annuale Nagasaki-Hiroshima.

Hamilton è davvero una cittadina multiculturale e le città con cui è gemellata sono l’esempio di quanto lo sia realmente . Oggi, la Commissione per la mondializzazione di Hamilton continua nel proprio impegno per rafforzare questi legami.
Ogni due anni la Commissione consegna il premio di “cittadino del Mondo dell’anno “ a persone che abbiano contribuito in maniera significativa alla promozione della pace e della. Comprensione a livello locale, nazionale ed internazionale. Ad anni alterni la Commissione sostiene anche altri eventi come il Festival della pace Gandhi-Mandela, scambi tra fedi diverse, conferenze, attività anti-razzismo, scambi studenteschi e culturali e tanto altro ancora. Attraverso il lavoro della commissione, Hamilton si sta aprendo al mondo con un reale sforzo di apertura e comprensione.

(Traduzione: Prof.ssa Adele Maria Troisi)

* * *

With advancement in technology, people all over the world are easily able to “connect” with one another like never before. While we can easily and cheaply call or video with friends, family, and business associates in any part of the globe, are we really more connected?

“On May 8, 1968, the City of Hamilton, by a resolution of city council, and witnessed by the Canadian ambassador to the United Nations, was declared mundialized — a World City. The mayor of the day, Victor Copps, called upon the citizens of Hamilton to “pledge their efforts to the establishment of peace and to use all possible resources for the betterment of mankind.” This mundialization effort was a way to make the world more connected through sharing and understanding the cultures of the world.

Mundialization is one of the oldest of municipal peace activities. The word is derived from the Latin word “mundus” meaning “world”. It is an act whereby City Council declares its city to be a “world city”, interdependent with other communities worldwide. It involves the linking or twinning of cities around the world, in the belief that future peace and progress are dependent on co-operation, goodwill and understanding.” Since 1958, Hamilton has built twining relationships with 10 cities:

Shawinigan, Quebec, Canada
Kaga, Japan
Mangalore, India
Fukuyama, Japan
Racalmuto, Sicily, Italy
Ma’Anshan, Anhui, China
Flint, Michigan, USA
Sarasota, Florida, USA
Valle Peligna, Abbruzzo, Italy
Monterrey, Mexico

Many of these relationships were created by local immigrant communities, business people, or community groups wishing to strengthen economic, cultural, and community ties. The goal of the City of Hamilton is to undertake twinning programs in international cooperation with like-minded municipalities in this and other countries to foster an understanding of the increasing interdependence of the municipalities, peoples and countries of the world and to involve Hamilton citizens of different cultures, especially those from the countries of our sister communities, to share in our multicultural programs. Since the first twinnings, Hamilton has engaged in meaningful programs with many of its sister cities, with the oldest and most consistent being:

• Annual student exchange programs with Kaga, Japan
• Annual youth athletics competition with Flint, USA (Canusa Games)
• Annual Nagasaki-Hiroshima (Japan) Memorial

Hamilton truly is a multicultural city, and the cities it is twinned with are just an example of how “international” the city truly is. Today, the City of Hamilton’s Mundialization Committee continues to make efforts to strengthen these bonds. Biannually, the Committee awards the honour of World Citizen of the Year to an individual who has contributed significantly to the promotion of peace and understanding at the local, national and international level. In alternate years, the Committee promotes a photo competition, highlighting different parts of Hamilton’s relationship with the world. In addition to these major programs, the committee supports other endeavours such as the Gandhi-Mandela Peace Festival, interfaith exchanges, conferences, anti-racism activities, student and cultural exchanges, and much more. Through the work of the committee, Hamilton is reaching out to the world in a true effort to be more connected and more understanding.

Anthony Macaluso
President
Mundialization Committee, City of Hamilton

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli

Cerca nell’archivio

Archivi


Facebook