Grotte, intitolato a Stella Castiglione l’auditorium della Piazzetta San Nicola

|




Approvata dall’Amministrazione comunale la delibera. La proposta, lanciata dal nostro giornale, con il sostegno dell’Associazione nazionale Toponomastica Femminile, ha registrato unanime consenso.

Stella Castiglione

Grotte, l’auditorium della Piazzetta San Nicola è stato intitolato a Stella Castiglione. L’Amministrazione comunale ha approvato la delibera.

La proposta di intitolazione era stata lanciata dal nostro giornale lo scorso 2 febbraio e aveva subito ottenuto il sostegno dell’Associazione Nazionale “Toponomastica Femminile”, dell’Amministrazione e dell’intero Consiglio comunale di Grotte.

Stella Castiglione 

Stella Castiglione nasce a Grotte nel 1950. Conseguita la laurea in Architettura associa subito alla professione libera quella di docente di Educazione Artistica. Buona parte del suo insegnamento lo svolge alla Scuola Media Vittorio Emanuele Orlando del suo paese, dove promuove diversi progetti scolastici di significativa valenza pedagogica e didattica. Citiamo per tutti “La Pace nel Mondo”, realizzato nel 1994, con un entusiasmante coinvolgimento di tutti gli studenti e i docenti delle scuole di Grotte.

Intenso il suo impegno in politica, che la vede nel 1979 segretario del PSDI di Grotte, successivamente, nel 1982 , consigliera comunale e Assessora alla Cultura, nel 1987 candidata alla Camera dei Deputati nella Circoscrizione Sicilia Occidentale.

Il 16 giugno del 1983 Stella Castiglione viene eletta sindaca di Grotte, e, ad oggi, resta la prima e unica sindaca donna nella storia amministrativa e politica del paese.

“Grotte, Arte e Cultura” fu il progetto sul quale Stella, nel breve periodo della sua sindacatura, puntò con grande determinazione.

L’iniziativa dei “Mini Murales”, collocati nel suggestivo Calvario di Grotte, fu sicuramente il fiore all’occhiello di quel progetto, che vide impegnati alcuni tra i più grandi pittori siciliani raccontare attraverso le loro opere le 14 stazioni della Via Crucis. La scelta del Calvario come primo traguardo del Progetto di Stella Castiglione non fu sicuramente casuale. I Grottesi, infatti, sono profondamente legati a questo luogo, che da molti visitatori viene considerato uno dei più belli e suggestivi della Sicilia, e i murales lì esposti. nel tempo, hanno decisamente contribuito ad accentuarne la centralità e l’interesse di molti studiosi e appassionati dell’arte.

Da sottolineare che i pittori che allora realizzarono le opere non pretesero alcun compenso. E anche da questo particolare si può dedurre quanto alta fosse la stima verso Stella Castiglione negli ambienti culturali siciliani.

Un amore per la cultura e per l’arte, il suo, a tutto tondo. Come a tutto tondo è stato l’amore per il suo paese, dove ha lasciato testimonianza visibile di questo affetto.

“Ci è sembrato normale, anzi doveroso – commentano il sindaco di Grotte Alfonso Provvidenza e il Presidente del Consiglio comunale Angelo Carlisi – accogliere la proposta di Malgrado Tutto, supportata dalla prestigiosa e piena condivisione della Presidente dell’Associazione Nazionale Toponomastica Femminile Maria Pia Ercolini e della Referente Regionale Ester Rizzo, che, nel comunicarci la loro adesione, hanno anche sottolineato l’importanza di attribuire “dignità storiografica a donne che hanno inciso positivamente nei territori di competenza”. Ed è in questa direzione che ci siamo mossi, recuperando la memoria di una donna che con il suo operato ha dato un contributo notevole alla vita politica e culturale di Grotte”. 

“Grazie di cuore. Grazie davvero a tutti voi – commenta la figlia di Stella Castiglione Monica Lo Verde –  Avete esaudito una speranza per chi le ha voluto e le vuole ancora bene. Una speranza di noi figli e di mio padre che lei continuasse a vivere nei ricordi del suo paese, al quale era legata d’affetto viscerale. Lo stesso affetto con cui la state contraccambiando”.

Nei prossimi giorni sarà ufficializzata dal Comune la data della cerimonia di intitolazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altri articoli della stessa

3 Responses to Grotte, intitolato a Stella Castiglione l’auditorium della Piazzetta San Nicola

  1. Giovanna Raneri Rispondi

    21/07/2019 a 23:44

    L’immortalità di una persona è il segno che lascia nella memoria di chi rimane, lo struggimento della sua perdita trova conforto nella espressione della sua vitalità,nella sua voce allegra sempre carica di entusiasmo, nella passione e nel vigore dei suoi convincimenti, nelle accesi confronti dialettici non avulsi da categorici convincimenti…ma poi sempre lì con un sorriso nuovo ad ogni giorno nuovo, mai il rancore adombrò la sua anima, anima pura che brillava di luce propria e continua a brillare lasciando una scia come una stella. Stella, sei lassù, guardando il cielo si riempie il cuore di immensa commozione ed ogni lacrima è una tua fragorosa risata. La gioia e la letizia saranno presenti nell’auditorium a te dedicato e grande gratitudine a tutti coloro che hanno realizzato questo sogno.

  2. Giacomo Raneri Rispondi

    22/07/2019 a 8:29

    Stella Castiglione : una donna che ha sempre agito positivamente al suo avverso destino, ha sempre combattuto affinché sia nel suo lavoro scolastico che in quello politico tutti venissero coinvolti x migliorare la società di cui erano tutti parte integrante. Donna con la d maiuscola!

  3. Gaspare Raneri Rispondi

    22/07/2019 a 23:22

    l’arte, la passione, la tenacia, l’allegria:i tuoi valori continuano a brillare nelle caldi sere d’estate regalando emozioni a tutti noi che abbiamo avuto il privilegio di conoscerti e di volerti bene.Rallegri sempre i nostri cuori superando le barriere del tempo e dello spazio.Grazie Stella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *