Grotte ha dato il benvenuto a Padre Salvatore Zammuto

|




E’ il nuovo parroco dell’Unità pastorale “Santa Venera – BMV del Monte Carmelo – San Rocco”

Da sinistra: Don Giuseppe Calandra, Don Marcel Ndzana, Don Gaspare Sutera, il Cardinale Francesco Montenegro, Don Stefano Zammuto, il sindaco di Alfonso Provvidenza (Foto Maria Rita Grassagliata)

Domenica Grotte ha dato il benvenuto a Padre Salvatore Zammuto, nuovo parroco dell’Unità pastorale “Santa Venera – BMV del Monte Carmelo – San Rocco”.

A presentarlo alla comunità, nella chiesa Madre, è stato il Cardinale Francesco Montenegro, Arcivescovo della diocesi di Agrigento, che ha presieduto la Messa concelebrata dal don Salvatore Zammuto, don Gaspare Sutera, don Marcel Ndzana, don Giuseppe Calandra. Presenti, oltre a tantissimi fedeli, il sindaco Alfonso Provvidenza, il presidente del Consiglio comunale Angelo Carlisi, il Comandante della Stazione Carabinieri Alfonso Contraffatto e della Polizia Municipale Antonio Salvaggio.

Porgendo il suo saluto, anche a nome di tutta la Comunità di Grotte, il sindaco Alfonso Provvidenza ha sottolineato: “Siamo certi che don Salvatore, per quello che ha fatto in questi anni, servendo con amore appassionato, svolgerà il suo ruolo di pastore e capo della comunità locale, esercitato in stretta connessione con il vescovo, santificando e governando questa porzione di gregge che gli è stata affidata…Pertanto, caro don Salvatore le assicuriamo massima disponibilità all’ascolto, al confronto e al sostegno, al fine di perseguire l’obiettivo del servizio alla Persona, per cercare di offrire una valida risposta ai bisogni e alle necessità spirituali e materiali dell’uomo”. Il benvenuto al nuovo parroco a none della comunità ecclesiale è stato dato da Carmelo Arnone.

Un caloroso saluto è stato anche rivolto a don Marcel Ndzana, che ha lasciato la comunità di Grotte per andare a ricoprire il nuovo incarico di vicario della Parrocchia della Madonna del Carmelo.

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *