Grotte, approvato Piano Triennale per la prevenzione della corruzione

|




Il sindaco: “Non si tratta di un semplice adempimento ma la volontà di concretizzare comportamenti reali finalizzati a combattere la corruzione”.

Il sindaco di Grotte Alfonso Provvidenza

La Giunta Comunale di Grotte ha approvato il Piano Triennale, 2019 – 2021, per la prevenzione della corruzione e la trasparenza del Comune. “Il Piano individua, nell’ambito dell’intera attività amministrativa, le aree a rischio di corruzione, nonché gli strumenti, le azioni e le conseguenti misure da applicare ed implementare all’interno di ciascuna area, in relazione al livello di pericolosità del rischio medesimo, al fine di prevenire il fenomeno corruttivo”.

“Con l’approvazione del Piano, inoltre, e conformemente alle finalità del Piano nazionale anticorruzione – spiega il sindaco Alfonso Provvidenza – si intende perseguire le seguenti finalità: ridurre le opportunità che favoriscano casi di corruzione; aumentare la capacità di scoprire casi di corruzione; stabilire interventi organizzativi volti a prevenire il rischio corruzione, creando un contesto sfavorevole alla stessa. Il Piano si inquadra, dunque, nella nuova strategia di lotta ai fenomeni di legalità e di tutela dell’integrità della pubblica amministrazione, con l’obiettivo di introdurre misure e strumenti in grado di intercettare fenomeni di abuso del potere pubblico a fini privati e di stabilire comportamenti organizzativi finalizzati a combattere la corruzione come stabile obiettivo nell’ambito della performance organizzativa ed individuale del Comune e dei suoi dipendenti”.

“L’approvazione del piano – aggiunge il sindaco di Grotte – rappresenta per l’Amministrazione un ulteriore traguardo; non si tratta di un mero atto adempimentale, ma la volontà di concretizzare comportamenti reali finalizzati a combattere la corruzione. Ricordo che negli scorsi mesi è stato pubblicato il codice disciplinare e, inoltre, con deliberazione di Giunta è stato approvato il Regolamento per l’individuazione degli incarichi extraistituzionali vietati e dei criteri per il conferimento e l’autorizzazione degli incarichi extraistituzionali al personale dipendente. Passi importanti per la trasparenza che sta caratterizzando la nostra Amministrazione”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *