Francesco Conti Vice Presidente del Consorzio Tre Sorgenti

da | 31 Gen 21

Il sindaco di Racalmuto Vincenzo Maniglia: “Saprà dare slancio al CdA del Consorzio e un valido contributo nella gestione idrica”

Canicattì, sede Consorzio “Tre Sorgenti”

Francesco Conti, docente di Economia aziendale, è stato eletto, su proposta del sindaco di Racalmuto Vincenzo Maniglia, Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione del Consorzio Tre Sorgenti. L’elezione è avvenuta alla presenza dei Sindaci e degli Assessori delegati, soci del Consorzio, dei Comuni di Campobello, Grotte, Licata, Palma di Montechiaro, Racalmuto e Ravanusa.

“Con esperienze dirette nei settori industriali e finanziari, il Prof. Francesco Conti – commenta il sindaco di Racalmuto Vincenzo Maniglia -saprà dare slancio al CdA del Consorzio e un valido contributo nella gestione idrica e nella risoluzione dei continui guasti che hanno lasciato, in questi mesi, il nostro Comune e quelli serviti dalle reti con insufficiente dotazione idrica. Il neo Vicepresidente si metterà subito al lavoro integrando e completando il CdA del Tre Sorgenti per affrontare anche la questione della gestione idrica nei rapporti con l’Assemblea Territoriale Idrica e la nascente società consortile per la gestione dell’acqua pubblica in provincia di Agrigento”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone