Festival “I Bambini del Mondo”. Ecco la giuria

|




E’ composta esclusivamente da bambini e valuterà le performance dei dieci gruppi internazionali partecipanti al Festival

La giuria  

Sarà una Giuria composta esclusivamente da bambini a valutare le performance dei dieci gruppi internazionali partecipanti al 20° Festival internazionale “I Bambini del mondo”, e tra loro scegliere quello a cui assegnare il “Premio Claudio Criscenzo”.

La giuria è composta da: Sofia Ilardo, presidente, Mame Cisse, vice presidente, Aurora Neri, Salvatore Albore, Giorgia Brucceri, Carlotta Faro, Gloria Spoto, Edoardo Messina e Giorgio Ilardo.

“La giuria ha effettuato la prima riunione ed è già al lavoro per conoscere, in questo primo momento sulla “carta” i dieci gruppi internazionali che partecipano al Festival – comunica Luca Criscenzo – abbiamo fornito loro tutto il materiale per studiare i Patrimoni immateriali Unesco che ogni gruppo rappresenterà, la loro storia e le tradizioni”. “La scelta aggiunge Giovanni Di Maidapresidente del Festival – sarà indirizzata verso quel gruppo che meglio avrà rappresentato i propri patrimoni immateriali Unesco e le proprie tradizioni, non tanto sulla base della spettacolarità o della bravura tecnica dell’esecuzione, ma quanto sulla capacità di coinvolgere e trasmettere ai bambini le proprie tradizione”.

Il Festival, in programma dal 28 febbraio al 4 marzo 2020, dà il via ufficialmente al 75° Mandorlo in Fiore.

I gruppi partecipanti

Macedonia: Skopje “Ensemble Skopje”; Polonia: Lublin, “Zespol i Tanca Lublin”; Ucraina: Kiev, “Folk Ensemble Barvinochok e Veselka”; Russia: Murmansk sul Mare di Barents “Children Group Radost”; Repubblica di Adigeya (Federazione Russa – Regione Caucasica): Tahtamukai “Adigean Dances Nafil”; Costarica: Heredia, “Zumba que Zumba”; Messico: Stato di Nuveo Leon, “Compania Folklorica son Mestizo”; India: Patiala, “Rhytms International Folk Art Group”; Indonesia: Jakarta “Junior School Traditional Dance”; Taiwan – Contea di Ylan “Luna Rhythm Dance Troupe”.  I gruppi agrigentini: Gergent, Oratorio Don Guanella, I piccoli del Val d’Akragas, Fiori del mandorlo, Fabaria Folk, Herbessus di Grotte, Città di Aragona e Triscele di Aragona. Il Premio Claudio Criscenzo 2020 sarà assegnato lunedì 2 marzo alle ore 20:30 al Museo di Agrigento.

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *