Festa del Monte, la notte dei Ceri

|




Iniziata ieri a Racalmuto la festa di Maria SS. del Monte. Stasera la presa del Cero dei borgesi. Domani le “prummisioni” e la processione del Carro del Trionfo

 

Giorni intensi a Racalmuto per la festa patronale dedicata alla Madonna del Monte. Ieri è stata la giornata iniziale con la tradizionale processione del carro trainato dai buoi con il Simulacro della Madonna e la “Recita” in piazza Crispi. Oggi, sabato, giornata dedicata ai “Cilii”, dei Burgisi, degli ‘Ugliara e dei Cirara. In tarda serata, nel cuore della piazza, in via Garibaldi, si svolgerà il corteo con i tre Ceri e poi presa della bandiera del Cero dei Borgesi. Tanta attesa per questl momento considerato tra i più suggestivi di tutta la kermesse organizzata dal Comitato festeggiamenti “Maria SS. del Monte” assieme al Comune e alle associazioni dei Burgisi.

Domani, domenica, giornata conclusiva con le “prummisioni” lungo la scalinata del santuario. A mezzogiorno sarà celebrata la messa solenne (la festa di quest’anno, tra l’altro, coincide con il cinquantesimo anniversario di sacerdozio del Rettore Don Luigi Mattina) celebrata dall’arciprete Martorana e animata, come sempre, dal Coro filarmonico “Terzo Millennio” diretto dal Maestro Domenico Mannella. E un discorso a parte merita appunto il Coro di Racalmuto che da decenni, appunto, con tanta generosità, accoglie l’invito di Padre Mattina ad animare magistralmente e con tanta professionalità la messa molto partecipata dai fedeli.

In serata, con partenza dalla Guardia, processione del Carro del Trionfo lungo tutta la via Garibaldi fino ad arrivare in chiesa. Tanto attesi anche i fuochi d’artificio di stasera e domani sera, i momenti musicali con la banda “G. Verdi” diretta dal Maestro Francesco Carrara e il gruppo Tammurinara “Maria SS. del Monte” guidato da Lorenzo Gagliardo. Il rullo dei tamburi è l’anima di questa festa molto amata dai Racalmutesi e raccontata, tra l’altro, in molte pagine di Leonardo Sciascia. Diverse le iniziative collaterali organizzate dal Comune di Racalmuto.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *